Le convenzioni della “discordia” tra Comune e parrocchie

Marcianise-Sono ignorante di leggi, fatti e regolamenti ecclesiastici, ancor meno degli accordi tra il comune e le parrocchie. In seguito alla decisione del sindaco Velardi di sospendere le convenzioni a causa di “anomalie e incongruenze”, la mia felix curiositas e il desiderio di darvi ulteriori strumenti di valutazione,  mi hanno spinto ad andare alla ricerca di questi atti. Ecco i testi originali di alcune delle convenzioni alle quali mancano le somme rivalutate secondo gli indici Istat:

Convenzione tra Comune di Marcianise e Chiesa di San Carlo, Duomo, Madonna della Libera

Convenzione tra Comune di Marcianise e Chiesa dell’Annunziata

Un commento su “Le convenzioni della “discordia” tra Comune e parrocchie”

  1. CARO MICHELE NON E’ DISCORDIA ANZI E CONCORDIA… occorre solo regolarizzare tutto quello che non sì fatto per il passato, senza colpa di nessuno, non sono stati applicati i dovuti aggiornamenti normativi, legislativi alla luce del Codice di Diritto Canonico nell’applicare i “decreti d’erezione della parrocchie”. Abbiamo elargito somme non dovute…

I commenti sono chiusi.