“La Marcianise che vorrei”: Mimmo Rosato interviene sulle prossime elezioni comunali, illustrando la sua idea di città

 

 

 

 

 

 

Credo che le prossime elezioni siano un momento importante per la storia di Marcianise, anzi un’occasione da non perdere, se si vuole porre la nostra città su una rotta corretta, che riscatti anni di ritardo e recuperi un percorso giusto.

Direi che l’esperienza della passata amministrazione possa insegnarci qualcosa.  Abbiamo creduto, più della metà degli elettori, in un progetto ‘genuino’. La cosa non poteva che renderci ottimisti. I fatti, però, non ci hanno dato ragione. Ma sono convinto che la ‘genuinità’, se ha colpito gli elettori tre anni fa, possa coinvolgere anche adesso. Si tratta, però, di evitare il gioco di una persona, ma di insistere perché un ‘NOI’ possa presentare un progetto credibile e congruo con la nostra realtà. Soprattutto fatto di cose realizzabili, frutto di una riflessione comune e rispondenti alle esigenze concrete, piccole e grandi. Mi permetterei di dire di più: rispondenti ad un’idea di città, condivisa, su cui si possa registrare il maggior numero di consensi.

Ora questa idea di città va elaborata con l’aiuto di quanti sono interessati. Marcianise è al centro di una rete di problemi ed anche di possibilità propulsive. Tenendo conto delle risorse sul campo, che non sono poche, (piuttosto si sono tenute ai margini della vita amministrativa, alcune, altre vanno rilevate perché non sanno, credo, quanta forza possano esprimere), è possibile avviare un percorso sano, funzionale al bene comune ed al suo sviluppo, a partire da oggi.

L’ attuale complessità delle situazioni sollecita una visione articolata. Vanno analizzate varie dimensioni: quella civile e sociale, quella culturale, quella economica. Per questa analisi complessa credo che sia necessaria la massima compattezza possibile delle forze politiche, che hanno obiettivi simili o comuni, evitando le divisioni dispersive. La comunità di Marcianise, a mio parere, ha bisogno di essere capita e nello stesso tempo sollecitata a fare passi in avanti nella promozione di relazioni funzionali alla collaborazione, alla partecipazione consapevole, alle pratiche democratiche possibili, soprattutto a comprendere che ognuno ha un ruolo ed una responsabilità e che tutti siamo protagonisti della vita della città.

So bene che non ho scoperto niente di nuovo, ma a me sembra che questa ‘verità’ tanto semplice sia sempre lontana dall’essere presa in seria e concreta considerazione.

Mimmo Rosato

 

Inviatemi i vostri propositi,  progetti , idee originali per rendere più bella, gradevole e vivibile Marcianise. alla sezione La tua voce per Marcianise del mio blog  www.micheleraucci.it
P. S: Patti chiari amicizia lunga: no tassativo ad offese, polemiche, autocelebrazioni e proclami dal sapore squisitamente elettorale, saranno automaticamente cestinati.

Un commento su ““La Marcianise che vorrei”: Mimmo Rosato interviene sulle prossime elezioni comunali, illustrando la sua idea di città”

  1. ottima iniziativa, mi auguro che l’nvito di Mimmo venga raccolto in pieno dai protagonisti in campo e dai Cittadini tutti con la loro scelta.

I commenti sono chiusi.