RAGAZZI IL CORONAVIRUS E’ ANCORA TRA NOI, DIVERTIAMOCI CON PRUDENZA

Cari ragazzi, innanzitutto voglio complimentarmi con voi perché durante il periodo di lockdown, a dispetto di qualche uccellaccio del malaugurio, in larga parte avete dimostrato un grande senso di maturità e responsabilità, che ci ha consentito di tornare alle nostre vite con limitazioni minime. Da qualche settimana, abbiamo finalmente la possibilità di farci una passeggiata al mare, prendere un drink o mangiare una pizza con gli amici,  rispettando la distanza di sicurezza e indossando la mascherina.  Attenersi a ……queste misure di prevenzione evita al coronavirus, che continua a circolare tra noi e contro il quale non abbiamo ancora un vaccino, di riprendere la sua corsa e colpire familiari, amici, conoscenti. Premesso che non mi piace fare  prediche perché non intendo minimamente  rubare il mestiere a qualcun altro, constato con  profondo rammarico che non tutti hanno capito la posta in gioco della fase 2 per la loro e nostra salute. In diversi luoghi della movida, soprattutto nel weekend, tanti di voi vivono il loro legittimo desiderio di svago e divertimento nel modo più errato  e pericoloso possibile: ammassati l’uno sull’altro e senza mascherina. Di questo passo corriamo il rischio di  far proliferare il virus e di trascorrere altre settimane e mesi in clausura. Cerchiamo di volere bene a noi stessi , agli altri  e rispettare quanti ( studi professionali  , uffici pubblici, attività economiche) stanno scrupolosamente osservando le misure di prevenzione per salvaguardare la salute di tutti. Un altro piccolo sforzo è la battaglia contro il coronavirus è vinta, non indietreggiamo proprio adesso. Divertiamoci, ma con responsabilità.

 

Un commento su “RAGAZZI IL CORONAVIRUS E’ ANCORA TRA NOI, DIVERTIAMOCI CON PRUDENZA”

  1. Mi congratulo, prof. Michele, ha trovato con la massima semplicità, di parlare ai giovani e agli adulti, senza paternalismi, centrando l’obbiettivo
    dell’ importanza della 2° fase del Covid-19.Grazie.

I commenti sono chiusi.