BUON FERRAGOSTO A CHI AMA, MI ODIA O SONO DEL TUTTO INDIFFERENTE

In questa giornata ( feriae Augusti=riposo di Augusto) l’imperatore, venerato come un dio dal suo popolo, accerchiato da belle signorine e a cui veniva riservato ogni agio, privilegio, onore prendeva parte ai diversi festeggiamenti e corse di cavalli, che celebravano la fine dei lavori agricoli. La sua generosità d’animo era così grande che il meritato riposo veniva concesso non solo ai contadini, ma anche agli animali da tiro, buoi, asini e muli, che venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori. Io che non sono l’imperatore Augusto e non oso minimamente accostarmi al suo potere e alla sua grandezza d’animo, non avendo alcuna possibilità di essere osannato e glorificato in pubblico a ferragosto, festeggio questa giornata in un camping con la mia famiglia.  Tra un bagno in piscina ed un caffè, mi sovviene il desiderio di porgere i miei affettuosi auguri a tutti voi: a chi mi vuole bene, non mi sopporta o non dico nulla. Il mio auspicio è che stiate bene, sereni e seminiate amore nel mondo.