BOTTA E RISPOSTA TRA IL SINDACO CRESCENTE E IL CONSIGLIERE ARGENZIANO SUI 2 CASI DI COVID A CAPODRISE

ECCO TUTTI I PASSAGGI DI QUESTO CONFRONTO A DISTANZA:

ARGENZIANO: Covid-19: registrati 2 nuovi casi nel comune di Capodrise.
Nell’ aggiornamento di ieri dell’Unità di crisi regionale sono stati registrati due nuovi contagi nel comune di Capodrise. Sebbene il Sindaco non abbia obblighi a diramare la notizia, ritengo alquanto anomalo il silenzio del dott. Crescente in merito alla questione. Il Primo Cittadino, a mio avviso, nella sfera delle sue responsabilità, ha il dovere di informare sulla presenza di persone contagiate nella sua comunità. Senza creare allarmismi tra la popolazione dovrebbe, come tutti i sindaci stanno facendo, fornire aggiornamenti puntuali e raccomandare ai cittadini di non eludere le disposizioni vigenti, specie se hanno intenzione di soggiornare in paesi diversi dal nostro. Pare che i due contagiati, infatti, abbiano contratto il virus altrove ma a noi non è dato sapere con precisione come davvero stiano le cose. L’informazione scarna del bollettino regionale sta sollevando preoccupazioni tra i cittadini. Per questa ragione il silenzio del Sindaco non appare giustificato.
CRESCENTE: Cara
Roberta Argenziano

, ritengo che il compito primario di un Sindaco, come ho già avuto modo di chiarire in privato, non sia tanto di fare la corsa, scimmiottando il comportamento di altri, ad informare la propria comunità di quanti casi di COVID+ si aggiungono di volta in volta a quelli precedenti, quanto piuttosto di provvedere, per quanto di propria competenza e per quanto possibile, a circoscrivere il fenomeno pandemico. Il cosiddetto “giallo” dei numeri non aggiunge altro alla “scarna”, ma sufficiente oltre che necessaria, comunicazione dell’Unità di crisi regionale. Né il “silenzio” del Sindaco, che potrebbe solo confermare quanto già noto, può consentire di abbassare la guardia.

Penso che alla comunità dovrebbe interessare di più sapere cosa l’A.C. stia facendo per riaprire le scuole in sicurezza; se le aule sono sufficienti per evitare il doppio turno; quali interventi si stanno effettuando per assicurare il distanziamento previsto. Su questi problemi seri l’A.C. non si è fatta trovare impreparata, e sta lavorando alacremente per riaprire le scuole nei tempi previsti dal calendario scolastico.
Cara Roberta, il male endemico della nostra Nazione è il vaniloquio e il delirio irrefrenabile di “consumare” quante più notizie possibili, lasciando poco spazio alla riflessione e al compito silenzioso e discreto che ciascuno di noi è chiamato a svolgere per il bene della propria comunità.
Ad ogni buon conto, onde evitare che qualcuno possa sentirsi defraudato di qualche diritto e provare un senso di insoddisfazione per non aver appreso tempestivamente la notizia dal “verbum” del Sindaco, confermo che i nuovi casi di COVID+ sono attualmente 2, sperando che non se ne aggiungano altri, cosa purtroppo difficile se non impossibile da scongiurare.
ARGENZIANO :Grazie per la lezione ma non ci capiamo.