Vai al contenuto

A CASTEL VOLTURNO IL PRIMO TEMPIO DI CREMAZIONE DELLA PROVINCIA DI CASERTA

CASTEL VOLTURNO (Caserta). Sarà il primo tempio di cremazione della provincia di Caserta. L’impianto, già installato, è un concentrato di tecnologia, frutto di un contratto di concessione sottoscritto tra il Comune e la Service Castel Volturno, società di progetto costituita dall’Ati tra Ipercantieri ed Italimpianti. «La cremazione – dichiara il sindaco Dimitri Russo – è un rito antico, che, negli ultimi anni, si sta diffondendo anche in Italia, con tassi di crescita che in alcune città sfiorano il 40%. La distribuzione geografica degli impianti, però, non è uniforme: esiste un forte divario tra il Nord e il Sud, con Regioni, come la Campania, che hanno un grosso gap da recuperare. E Castel Volturno, da città pioniera, contribuirà a ridurlo». La cremazione è una scelta razionale e di libertà, compiuta nel rispetto delle leggi dello Stato e del proprio credo religioso, e comporta, tra l’altro, molti vantaggi. È pratica igienica, perché evita la decomposizione del corpo; ecologica, perché richiede minori spazi e minore sfruttamento di suolo; ed economica, perché i costi sono molto inferiori a quelli delle sepolture tradizionali. Al crematorio saranno affiancati una sala del commiato, vero e proprio fulcro del tempio, e un “Giardino della memoria” per la dispersione le ceneri. «La nostra finalità – aggiunge Giuseppe Scialla, assessore ai lavori pubblici –  è quella di poter fornire un servizio di eccellenza. La posizione strategica del forno lo rende in grado di servire i cittadini di Castel Volturno, dell’Agro Aversano, del basso Lazio e della periferia nord di Napoli. Chi opterà per la cremazione disporrà di un luogo attento alla persona defunta, dove i familiari potranno rivolgergli l’estremo saluto e riceverne le ceneri». Nello stesso complesso, progettato dalla società di ingegneria Progeca, sarà presente un ufficio amministrativo, a cui ci si potrà rivolgere per gli adempimenti formali e ottenere informazioni. Per le prenotazioni sarà predisposta anche una pagina web sul sito del Comune, attraverso la quale gli utenti registrati potranno accedere a una serie di servizi aggiuntivi. «L’intervento – conclude l’ingegnere Vincenzo Caputo, amministratore di Progeca – è stato finanziato con il ricorso all’istituto del project financing; quindi, senza ricorso a fondi pubblici. Anzi, la concessione rappresenterà un’entrata per il bilancio del Comune, perché il privato riconoscerà un aggio del 6% su ogni cremazioni e sugli altri servizi tariffati».

 

Castel Volturno (Caserta), 18 giugno 2018

Con preghiera di pubblicazione

Comune di Castel Volturno

Il sindaco, Dimitri Russo

 

Service Castel Volturno

L’amministratore, Emilio Liquori

 

Progeca

L’amministratore, Vincenzo Caputo