Il piano di sicurezza è stato elaborato dopo l’ incontro tenutosi in Comune con l’assessore Salzillo, il dr Negro con competenze in vigilanza e sicurezza e l’ing. Luciano Buonanno. Qui di seguito il piano:

Il percorso è lungo circa 5600 m ed è pressoché di forma anulare, fatta eccezione per quella parte che abbraccia il Rione Macello, con andata e ritorno attraverso il sottopasso ferroviario di Via L. Fuccia, che forma anch’essa un anello di dimensioni minori.

Le strade interessate dalla Processione saranno interdette al traffico veicolare con chiusura a staffetta e la preventiva apposizione del divieto di sosta su ambo i lati.

Lungo il percorso si individuano le seguenti 15 stazioni:

  1. Gesù è condannato a morte (Sagrato Chiesa di San Simeone)
  2. Gesù è caricato della croce (incrocio Via L. Fuccia / Via Enrico Toti)
  3. Gesù cade la prima volta sotto la croce (Via Salvo D’Acquisto – Scuola Pisacane)
  4. Gesù incontra sua Madre (incrocio Via M.L. King / Via L. Fuccia)
  5. Gesù è aiutato da Simone di Cirene a portare la croce (incrocio Via Merola / Via Marte)
  6. Veronica asciuga il volto di Gesù (Via G.B. Novelli – ex Convento Suore Carmelitane)
  7. Gesù cade per la seconda volta (Via F. Quercia – Chiesa di San Francesco)
  8. Gesù incontra le donne di Gerusalemme (Via Roma – Chiesa di San Carlo)
  9. Gesù cade per la terza volta (incrocio Via De Felice / Via Verdi)
  10. Gesù è spogliato dalle vesti (incrocio Viale della Vittoria / Via Santuario di Fatima)
  11. Gesù è inchiodato sulla croce (incrocio Via Kennedy / Via San Giuliano)
  12. Gesù muore in croce (incrocio Via San Giuliano / Via V. Veneto)
  13. Gesù è deposto dalla croce (Via San Giuliano – Chiesa di San Giuliano)
  14. Gesù è deposto nel sepolcro (incrocio Via San Giuliano / Via Salzano)
  15. Gesù risorge (Sagrato Chiesa di San Simeone)

 

È inoltre possibile individuare 5 tratti:

Primo tratto: composto da quattro brevi tratti, abbraccia il Rione Macello ed ha una lunghezza di circa 1100 m, con partenza presso il Sagrato della Chiesa di San Simeone e arrivo all’incrocio tra Via M.L. King e Via L. Fuccia.

Secondo tratto: rettilineo, comprende Via L. Fuccia, Via G.B. Novelli e Via F. Quercia ed ha una lunghezza di circa 1400 m, con partenza d all’incrocio tra Via M.L. King e Via L. Fuccia fino all’incrocio con Via Roma.

Terzo tratto: rettilineo, comprende Via Roma, Via De Felice e Viale della Vittoria ed ha una lunghezza di circa 1170 m, con partenza da Via Roma fino all’incrocio con Via Kennedy.

Quarto tratto: rettilineo, comprende Via Kennedy ed ha una lunghezza di circa 740 m.

Quinto  tratto: rettilineo, comprende Via San Giuliano e Via Battisti ed ha una lunghezza di circa 1190 m, con partenza da Via Kennedy fino alla Chiesa di San Simeone.

 

Prima e dopo la Processione solenne del Calvario, si svolgeranno due Rappresentazioni sacre:

  • La Rappresentazione del Processo e condanna di Gesù si svolgerà sul Sagrato della Chiesa di San Simeone, dove sarà allestito un palco di dimensioni 6×4 m protetto da transenne.

L’area sarà interamente interdetta al traffico veicolare mediante l’istituzione della ZTL nell’incrocio tra Via San Simeone e Via Merola, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, e la preventiva apposizione del divieto di sosta.

 

  • La Rappresentazione sacra della Crocifissione e morte di Gesù si svolgerà in Piazza Carità, dove sarà allestito un palco di dimensioni 8×8 m protetto da transenne. La Piazza sarà raggiunta attraverso un breve corteo storico che partirà dal Sagrato della Chiesa di San Simeone e percorrerà Via S. Simeone, Via Battisti e Via Salzano.

L’area sarà interamente interdetta al traffico veicolare mediante l’istituzione della ZTL in Piazza Carità, dalle ore 21.00 alle ore 24.00, e la preventiva apposizione del divieto di sosta.

 

Si stima che i partecipanti alla Processione e i devoti che assisteranno alla manifestazione religiosa del 30 Marzo non superino le 2000 unità.

Al fine di decongestionare il traffico veicolare nei pressi delle aree interessate dalla manifestazione, è stata prevista l’apertura al pubblico di due ampi parcheggi: il primo presso la fiera settimanale, in via L. Fuccia; il secondo presso l’ISIS G.B. Novelli, in Via Novelli.

E’ stato previsto inoltre un servizio navetta gratuito che permetterà di raggiungere il Sagrato della Chiesa di San Simeone, con partenza dal parcheggio di Via L. Fuccia e dal popoloso rione di Parco Primavera.

 

Classificazione del Rischio

Per la stesura del presente documento è stato necessario effettuare una prima valutazione sul livello di rischio della manifestazione e, conseguentemente, sono state individuate le misure di mitigazione ritenute più idonee al fine di ridurlo al minimo.

Ciò nella consapevolezza che per nessun evento il rischio potrà mai equipararsi allo zero, per cui le misure di mitigazione proposte prevedono la riduzione del rischio fino ad un livello residuo normalmente considerato accettabile, ferma restando un’alea che è e resta imponderabile.

L’impostazione è quella classica dell’analisi dei rischi in cui si cerca di attribuire un peso a quegli aspetti che possono influenzare:

  1. la probabilità di accadimento di un evento;
  2. la sua potenziale magnitudo.

La classificazione del rischio pertanto è stata determinata attribuendo un indice numerico alle variabili legate all’evento, alle caratteristiche dell’area ed alla tipologia di pubblico, così come riportato nella tabella allegata.

Da questa risulta che la manifestazione a farsi rientra tra quelle a RISCHIO MEDIO.