MARCIANISE-IL CONSIGLIERE COMUNALE ANTONIO GOLINO PRONTAMENTE REPLICA ALLA NOTA ODIERNA DEL COLLEGA ZARRILLO, EVIDENZIANDO DI AVER GIA’ PROVVEDUTO DI PERSONA, IN DATA 15.06.2017, A SOLLECITARE IL SEGRETARIO COMUNALE DI MARCIANISE, AFFINCHE’ ADOTTI TUTTI I PROVVEDIMENTI NECESSARI E DI PROPRIA COMPETENZA VOLTI ALLA RISOLUZIONE DELL’INCRESCIOSA PROBLEMATICA DELLA MANCATA NOTIFICA DELLE CARTELLE ESATTORIALI RELATIVE ALLA TARSU 2016.
IN MERITO IL CONSIGLIERE GOLINO PRECISA CHE TALE PROBLEMATICA, NONOSTANTE NON SIA DERIVATA DALL’OPERATO DELL’AMINISTRAZIONE VELARDI, E’ SICURAMENTE UNA PRIORITA’ CHE VA RISOLTA NELL’INTERESSE DI TUTTI I CITTADINI ED ANZI LI INVITA ESPRESSAMENTE A RECARSI PRESSO LA CASA COMUNALE PER AVERE TUTTE LE DELUCIDAZIONI DEL CASO E PER VERIFICARE L’ESATTEZZA DELLA PROPRIA POSIZIONE TRIBUTARIA NEI CONFRONTI DELL’ENTE.
CIO’ IN ATTESA, RIBADISCE, DELLA RISPOSTA DOVEROSA IN TERMINI DI EFFICIENZA ED OPERATIVITA’ DA PARTE DI POSTE ITALIANE S.P.A., RESPONSABILE IN GRAN PARTE DI QUESTA DEPLOREVOLE SITUAZIONE CHE CREA UN DANNO SIA AI CITTADINI, IN TERMINI DI AGGRAVIO DI INTERESSI E SANZIONI SULLA TARSU SIA AL COMUNE DI MARCIANISE IN TERMINI DI MANCATO AFFLUSSO ERARIALE CON TUTTE LE IMMAGINABILI CONSEGUENZE NEGATIVE PER IL BILANCIO DELLO STESSO.

ANTONIO GOLINO CONSIGLIERE COMUNALE DELLA LISTA ORGOGLIO MARCIANISE

“La situazione dell’ufficio protocollo del Comune di Marcianise è ai limiti della criticità per la giacenza di più di 5.000 cartelle di pagamento Equitalia che sono in attesa di essere ritirate dai cittadini”. A dichiaralo è il Consigliere Comunale Antimo Zarrillo. “Sono prevalentemente cartelle relative alla TARSU 2016 che Equitalia, quale Agente della riscossione per il Comune, ha affidato a Poste Italiane per il recapito ai destinatari. A quanto pare però” aggiunge il consigliere “non solo non è stato possibile recapitare queste cartelle, essendo per Poste Italiane sconosciuti o irreperibili i destinatari, ma, per tante di queste, non sono stati nemmeno emessi avvisi di giacenza, con la conseguenza che la stragrande maggioranza dei cittadini non è a conoscenza del deposito avvenuto presso il Comune a partire dallo scorso mese di gennaio. Pertanto, vista la criticità della situazione e l’obiettiva impossibilità per l’ufficio protocollo di fronteggiarla efficacemente, credo sia opportuno che il Comune intervenga quanto prima informando i cittadini, magari attraverso l’affissione di pubblici avvisi, e potenziando il servizio dell’ufficio. Ciò soprattutto” conclude il consigliere “per evitare il decorso di ulteriore tempo che determinerebbe per i cittadini ignari, i quali già devono corrispondere circa sei euro per una notifica mai avvenuta, un aggravio degli interessi che stanno maturando a decorrere dallo scorso mese di marzo”.

Antimo Zarrillo
Consigliere Comunale di
“Marcianise nel cuore”