L’avanzo di amministrazione, nei bilanci delle amministrazioni pubbliche identifica il risultato di amministrazione, ovvero il risultato finale dell’intera gestione finanziaria riferita a un esercizio. Corrisponde alla somma del fondo cassa (valore al 31 dicembre) e residui attivi (sostanzialmente crediti non ancora incassati) al netto dei residui passivi (debiti non ancora pagati). Nel caso in cui il valore risultante sia negativo, si parla di disavanzo di amministrazione. Avanzo e  disavanzo indicano rispettivamente se l’organizzazione è, o non, in equilibrio finanziario, se cioè è capace, o non, di far fronte alla liquidazione e al pagamento dei debiti di bilancio accumulati nelle gestioni passate e tendenzialmente destinati a scadere in breve termine. Qui di seguito la delibera:

avanzo

patrimonio-immobiliare