Marcianise-Mezz’ora fa e’ stato designato  all’unanimità a presidente della IV commissione permanente (Ambiente, Ecologia, Sanità, Nettezza Urbana, Annona) il consigliere comunale Antonio Golino, eletto nella lista “Orgoglio Marcianise”. Il neo presidente prende il posto di Enzo Galantuomo che si era dimesso “per sopravvenuti impegni personali”, ed oggi era assente al momento della votazione. Della commissione fanno parte Giuseppe Bucci, Antonio Golino, Angelo Carusone, Giuseppe Moretta, Lorenzo Gaglione, Pasquale e Raffaele Guerriero, Enzo Galantuomo.

 

Le Commissioni consiliari sono articolazioni interne del Consiglio comunale.
Hanno il compito di esaminare o promuovere gli atti di competenza dell’assemblea consiliare, prima della loro iscrizione all’ordine dei lavori del Consiglio comunale.
La composizione delle Commissioni consiliari deve essere rappresentativa delle forze politiche presenti in Consiglio comunale.
Le Commissioni consiliari sono regolamentate dagli articoli 15 e 16 dello Statuto del Comune di Marcianise.

Art.15
Commissioni Consiliari Permanenti
1. Il Consiglio costituisce Commissioni permanenti nel numero e secondo le modalità fissate nel regolamento.
2. I gruppi designano i loro rappresentanti in relazione all’entità numerica degli stessi.
3. Le rappresentanze dei vari gruppi saranno assicurate nelle commissioni con criteri di proporzionalità.
4. Le sedute delle commissioni sono pubbliche, salvo i casi previsti dal regolamento.
5. Le Commissioni hanno la facoltà di richiedere la partecipazione ai lavori del Sindaco, degli Assessori, nonché del Segretario Generale, dei Dirigenti e del personale comunale responsabile degli uffici e dei Servizi. Il Sindaco e gli Assessori possono chiedere di essere presenti allo svolgimento dei lavori.
6. Le Commissioni possono richiedere all’Amministrazione di avvalersi di “esperti” nella materia da trattare e possono consultare le rappresentanze della Società civile ed i rappresentanti di Enti ed Associazioni.
7. Hanno facoltà di chiedere l’esibizione di atti e documenti senza che sia loro opposto il segreto d’ufficio.

Art.16
Commissioni Speciali

1. Il Consiglio può istituire Commissioni speciali secondo le modalità stabilite dal Regolamento, per finalità specifiche e con durata limitata al perseguimento della finalità istitutiva, per lo svolgimento di inchieste su materie di competenza comunale ovvero indagini con poteri di audizione del Sindaco, degli assessori, dei consiglieri, dei dirigenti, dei funzionari e degli altri dipendenti del Comune.
2. La rappresentanza dei singoli gruppi è regolata ai sensi dell’art.15 del presente Statuto.
3. Il Consiglio può nominare esperti particolarmente e notoriamente competenti nelle varie materie oggetto delle commissioni speciali.