PARCHEGGIO ALL’ANNUNZIATA
Buonasera a tutti. Riprendo questo appuntamento con Voi sul resoconto dell’attività amministrativa che svolge la II Commissione Consiliare (Lavori Pubblici) dopo l’arduo impegno delle elezioni politiche. Invero, la commissione si è tenuta regolarmente durante questo periodo ma ho preferito non interferire nel rispetto degli elettori, dei candidati e dei partiti impegnati nella campagna elettorale.
Diversi sono stati gli argomenti che abbiamo affrontato. Quest’oggi mi soffermo sulla proposta da parte dell’esecutivo Velardi di realizzare un parcheggio a raso in via Salzano in prossimità di Piazza Carità.
Il tema è attuale e ciò anche alla luce dei recenti dispositivi adottati dall’Amministrazione Comunale in materia di traffico e circolazione che sono stati necessari dopo la decisione di limitare il parcheggio sulla splendida Piazza Carità.
Ebbene in data 26.2.2018 il dirigente dell’ufficio tecnico ha trasmesso in Commissione, per il parere di competenza, una proposta di approvazione di un progetto preliminare relativo ad un parcheggio pubblico da realizzare sull’area di proprietà privata ubicata nell’angolo via Salzano via San Giuliano (per intenderci ex palazzo Blasio), tanto al fine di decongestionare la zona caratterizzata dalla presenza di attività, servizi e centri di aggregazione come l’ASL, la Chiesa dell’Annunziata etc.). Ovviamente, essendo un suolo privato, per la realizzazione dell’opera pubblica, occorre acquistare l’area apponendo il vincolo preordinato all’espropriazione e predisponendo una variante al Piano Regolatore invocando la pubblica utilità.
Sull’area in questione il Piano di Recupero del Centro Storico già prevede un intervento edilizio di realizzazione di alloggi in cambio di n.50 posti auto da cedere gratuitamente al Comune da parte dei privati proprietari. Ad oggi però i proprietari non hanno ancora realizzato l’immobile e conseguentemente ancora non ceduto i posti auto previsti dal piano. 50 posti auto, in questo momento, potrebbero rappresentare un’ancora di salvataggio per chi è obbligato ad usufruire dei servizi insediati nella Piazza Carità e più complessivamente per la zona in questione. Pertanto l’Amministrazione Comunale vista la necessità ha inteso avviare una procedura di esproprio e acquisizione dell’area per poter in tempi brevi realizzare un parcheggio. Laddove l’area sarà espropriata il Comune di Marcianise potrebbe realizzare un parcheggio a raso di circa 100 posti auto contro i 50 che i privati dovrebbero obbligatoriamente e gratuitamente cedere al Comune. E’ ovvio che il tutto avrà un costo che è stato stimato oltre un milione di euro, tra acquisto e realizzazione dell’opera. E su questo che necessita, ora, effettuare delle riflessioni e fare i dovuti approfondimenti per capire sei il gioco vale la candela. La discussione continuerà nelle prossime sedute ed ovviamente vi terrò aggiornati.                                                          Consigliere comunale Giuseppe Riccio