Ogni tanto una notizia buona anche per i docenti della provincia di Caserta: si è scoperto come il trasferimento dal nord sia possibile!

Infatti mentre imperversa la protesta di molti insegnanti assegnatari di cattedre lontano dalle amate famiglie e, più in generale, dai luoghi di residenza, che nelle scorse settimane hanno preso di mira le istituzioni scolastiche casertane e in particolare l’ex- provveditorato, c’è chi invece sta riuscendo a tornare a casa.

Ieri si è registrata un’altra vittoria per lo Studio Legale degli Avv.ti Carmine Di Monaco e Raffaele Delle Curti da anni impegnati nella tematica dei trasferimenti degli insegnanti “esiliati” al nord.

Dopo i successi degli anni scorsi relativi alla ben nota questione “dell’algoritmo di Renzi”, un altro traguardo è stato raggiunto: l’insegnante si rivolgeva allo studio legale per la presentazione del ricorso per l’avvicinamento dalla Liguria alla Campania in quanto“costretta” a dover prendere servizio a Savona all’inizio dell’anno scolastico;

 

ora, invece, è tornata, in utilizzazione, ad Aversa tra la diffidenza generale di chi le diceva che fosse un risultato impossibile da raggiungere.

 

Si attende ora l’esito del ricorso ex art. 700 presentato al Tribunale di Napoli Nord per l’assegnazione definitiva nel luogo di residenza, come quello di tanti altri ricorsi che il medesimo studio ha presentato di fronte a diverse autorità giurisdizionali lungo tutta la penisola italiana.

comunicato

Il blog di Michele Raucci Se attivi le notifiche puoi ricevere tutte le novità sul tuo dispositivo.
Dismiss
Allow Notifications