Terra di Idee, chiede al Consiglio Comunale di attivare la consulta comunale delle associazioni, il Forum dei giovani e la consulta giovanile

 

“Terra di Idee” ha consegnato questa mattina, 12 giugno 2017, all’ufficio protocollo del Comune di Marcianise, delle proposte per l’attivazione di istituti di partecipazione della cittadinanza attiva così come previsti dallo Statuto del Comune di Marcianise. In particolare, gli attivisti del movimento, organizzati in laboratori democratici, attraverso il loro rappresentante Giovanni Vallosco, visto il regolamento per l’istituzione e la tenuta dell’albo comunale delle associazioni e delle organizzazioni di volontariato, chiedono al Consiglio Comunale di attivare la Consulta comunale delle Associazioni che da regolamento ha le seguenti competenze:

1) Esprimere all’Amministrazione Comunale pareri su programmi e proposte in  merito alla scelta delle associazioni iscritte all’Albo con cui stipulare  Convenzione; 2) Esprimere parere e suggerimenti in merito alla programmazione delle politiche sociali e culturali del Comune; 3) Azione di coordinamento e di collaborazione fra le diverse attività delle associazioni operanti nel Comune; 4) L’esame in sede preventiva di progetti per iniziative pervenute da enti e associazioni da sottoporre all’Amministrazione Comunale per la successiva  approvazione e il relativo finanziamento; 5) Esprimere parere in merito all’accoglimento o meno di nuove richieste di  iscrizione all’Albo e alla tenuta del Regolamento.

 

La Consulta delle Associazioni è un importante strumento democratico di partecipazione. –dichiara il Giovanni Vallosco, Capogruppo di Terra di IdeeTra le sue attività c’è il proponimento della cultura civile e democratica della società, ispirata ai valori della solidarietà, della non violenza, della partecipazione attiva alla vita sociale. La crescita della partecipazione dei cittadini all’amministrazione della città, alla conoscenza ed alla soluzione dei problemi della collettività, favorendo la crescita sociale, la realizzazione diffusa di forme di partecipazione democratica; l’esercizio delle funzioni di controllo, tutelando la trasparenza nel rapporto fra il pubblico e il privato sociale. Ma soprattutto lo sviluppo di una progettualità che sappia integrare le specifiche esigenze e le differenti sensibilità ideali e culturali verso obiettivi generali e comuni.

 

Inoltre, “Terra di Idee”, nello stesso documento di proposta chiede la costituzione di una Consulta Giovanile Comunale che includa gli studenti di ogni istituto scolastico superiore e le associazioni giovanili.

 

Infine, visto i principi ispiratori della “Carta Europea della partecipazione dei giovani e delle associazioni alla vita comunale e regionale” del Consiglio d’Europa e del “Libro Bianco” della Commissione Europea, viene richiesta l’apertura del Forum dei Giovani. Ruolo del Forum nel tempo sarà anche quello di rapportarsi sempre di più con tutte le realtà giovanili non organizzate e con i numerosi gruppi informali presenti sul territorio. Per questo è suo compito tenere ed aggiornare un’apposita anagrafe comunale dei gruppi di base, per esempio i cosidetti Club, presenti sul territorio comunale i cui rappresentanti potranno partecipare al Forum.

Qui di seguito la proposta:Proposta Consulta delle associazioni

 

 

Il blog di Michele Raucci Se attivi le notifiche puoi ricevere tutte le novità sul tuo dispositivo.
Dismiss
Allow Notifications