Per la festa del Crocifisso di quest’anno, a Marcianise, ci saranno le giostre. L’avevamo promesso e lo facciamo: stiamo autorizzando i gestori a montarle, la prossima settimana cominceranno. Stamattina mi sono incontrato con il rappresentante dei giostrai, reduce da diversi colloqui con i funzionari comunali che si interessano della pratica. Ha ben capito che l’autorizzazione è subordinata al rispetto delle norme, in modo rigoroso. Ho chiesto che non dovranno essere diffusi biglietti omaggio, per evitare il solito clientelismo. Ho chiesto ed ottenuto che la mattinata di lunedì 11, dalle 9 alle 14, le giostre saranno gratis per tutti i bambini e le loro famiglie. Complessivamente gli impianti che saranno montati (nell’area della fiera settimanale, dove adesso si sta svolgendo la Sagra della rana) saranno una quarantina, metà dei quali dedicati ai bambini. Le giostre saranno particolari,  in gran parte di ultima produzione, e tutte insieme dovranno formare un grande parco giochi. Pubblico qui sotto le foto di alcune delle giostre che troverete, cominciate a farcene un’idea. Il vero grande problema adesso è un altro, socio-politico ed etimologico. Che fine farà il termine giostrai? Chi saranno i giostrai? Chi rivendicherà l’etichetta? Perché da oggi sono anch’io un giostraio, a tutti gli effetti. E fremo dalla voglia di fare un giro sulle giostre! #siamotuttigiostrai

** IL RITORNO DELLE GIOSTRE ***
—– Siamo tutti giostrai —–