Tanti gli eventi in programma di carattere religioso e culturale. Qui di seguito tutte le informazioni utili:

L’Associazione Spazio Corrosivo ospita, per la rassegna Letture intorno al Braciere, Vincenzo Restivo e il suo “La Santa Piccola” (Milena Edizioni).Venerdì 23 marzo alle  ore 20:30 tutti invitati ad ascoltare le letture di estratti del libro a cura degli attori della Compagnia dell’Associazione La Margherita – Education Art – APS.
A presentare l’incontro Christian Coduto, giornalista e scrittore.
Mario, Lino e Assia. Diciassette anni. Tre realtà all’interno dello stesso stabile: una palazzina popolare di Forcella dove le case vecchie hanno l’odore del metano a causa delle tubature usurate e dove l’omertà e la superstizione hanno più valore delle buone azioni.
Per le precarie condizioni economiche, Lino e Mario sono costretti a prostituirsi. Un’adolescenza contagiata da un mondo di adulti fin troppo sporco, carnefice della loro innocenza. La violenza diventa, allora, l’unica alternativa di sopravvivenza. E in tutta questa violenza, violento diventa anche l’amore, perché non ricambiato. A Mario i maschi non piacciono, dice lui, è roba da ricchioni, ma poi è innamorato di Lino che è anche il suo migliore amico e con Lino ci farebbe tutte le cose più pesanti che si fanno con le femmine.
Lino però è innamorato di Assia e lei lo ricambia allo stesso modo, malgrado l’opposizione della famiglia, perché è diventato un tipo violento da quando gli hanno ammazzato il padre per un debito con la camorra e da quando vive solo con una madre in pieno esaurimento nervoso.
Poi c’è Annaluce, nove anni, che tutti chiamano La Santa Piccola che a un certo punto dice di avere le stimmate e di vedere la madonna. Forcella diventa così teatro di un prodigio, invasa da una folla di fedeli in attesa di un miracolo. E anche Mario, Lino e Assia chiedono il loro miracolo,la loro richiesta d’aiuto, il loro bisogno d’amore in un mondo che li vede fin troppo randagi. E quel grido di disperazione sarà anche la ragione del drammatico epilogo.

 

L’’Associazione Cattolica di Volontariato San Simeone ha organizzato per Domenica 25 Marzo 2018 dalle ore 17.30 un corteo d’abiti d’epoca con partenza da Via Clanio, passaggio per Via San Giuliano– Via F.lli Kennedy–ViaTrieste–ViaNapoli–ViaTagliamento–ViaClanio e rientro nell’Istituto A. Moro lato Via Clanio.

Associazione cattolica di volontariato “San Simeone” -Domenica 25 Marzo dalle ore 19.30 verrà rappresentata la Passione e morte di Cristo… tratto dal vangelo di Matteo, verrà rappresentata l’Ultima Cena, l’Orto degli Ulivi, l’Arresto, il processo con Pilato, l’impiccagione di Giuda, la via Crucis, la Crocifissione, la Pietà, la Resurrezione e l’apparizione agli Apostoli nel Cenacolo. Il tutto impreziosito da costumi storici teatrali, con grandi effetti di luci, suoni…soldati a cavallo.. insomma una vera e propria opera teatrale all’aperto. DOMENICA 25 MARZO ORE 19.30 piazzale restrostante Istituto Aldo Moro via Clanio.