Il candidato sindaco di “Recale DomaniAntimo Argenziano annuncia un Consiglio Comunale ad hoc, programmato durante l’ultima conferenza dei Capigruppo, in cui verrà trattata la questione della realizzazione, da parte del Comune di Caserta, di un impianto per lo smaltimento dei rifiuti umidi in località Ponteselice.

“Fino ad oggi i cittadini recalesi non avevano saputo nulla sull’ecomostro che altri intendono fare fuori alla nostra porta di casa – ha dichiarato Argenziano – Una questione emersa grazie al nostro intervento, convalidato dalla richiesta protocollata da me e dal consigliere Ciro Rossi che ha portato, nei giorni scorsi, alla conferenza dei capogruppo. La nostra proposta è quella di un consiglio comunale da svolgersi sabato in modo che possa esserci la più ampia partecipazione di cittadini possibile. In quella sede noi con coerenza ribadiremo fermamente il nostro no categorico alla realizzazione di qualsiasi tipo di impianto a due passi dal nostro centro abitato. Faremo le barricate e vedremo qual è la posizione ufficiale degli altri”.

La stilettata è diretta all’indirizzo del sindaco Vestini che in questi giorni ha più volte ripetuto come negli atti del Comune di Caserta, che vuole realizzare l’impianto, non compaia mai la destinazione di Ponteselice. “Il sindaco Vestini è stata invitata a partecipare all’audizione in Commissione Regionale Ambiente avente ad oggetto ‘Programmazione interventi di realizzazione impianti per il trattamento della frazione organica’ – ha aggiunto Argenziano – Una convocazione che a noi appare inequivocabile: l’intenzione è quella di fare l’impianto a Ponteselice nonostante le sue dichiarazioni. Ora o Vestini non è capace di accorgersi nemmeno di decisioni che riguardano la nostra città o, peggio, mente ai suoi cittadini. Distrazione o menzogna? Delle due, il sindaco ne scelga una”.

COMUNICATO STAMPA