Dal palco dell’Area green, Belfiore: “Capodrise merita di più”

CAPODRISE. «La serata di ieri, 25 settembre, ha sancito una separazione. Da un lato, c’è chi considera “Capodrise una città triste” (Vincenzo Negro, al Rione Marte); dall’altro, chi, come noi, pensa che Capodrise desideri essere liberata dalla tristezza che la giunta Crescete-Negro ha calato sulla città». Così, Maria Belfiore, candidata a sindaco della lista Alleanza per Capodrise, il giorno dopo, commenta la conferenza-spettacolo “Pop Politik”, tenutasi nell’area green di via Vanvitelli, di fronte a una platea che cresce ad ogni evento. «Per governare bene – non si illude Belfiore – servirà lottare, sacrificarsi, crederci fino in fondo: ma bisognerà, innanzitutto, recuperare la dimensione popolare e collettiva dell’impegno civico. E con una buona dose di ottimismo e con il sorriso, ce la faremo: Capodrise merita di più!». Alla conferenza, moderata dallo speaker di Radio RTL Charlie Gnocchi e da Stefania Sparaco, sono intervenuti i 12 candidati della lista (Gaetano Argenziano, Maria Pia Caputo, Domenico Cecere, Pietro Di Bernardo, Filomena Letizia, Francesco Martone, Anna Negro, Nicola Petruolo, Giuseppe Piccolo, Emiliano Pontillo, Paola Pontillo ed Elena Riccardi); e ognuno ha illustrato aspetti specifici del programma di governo. La seconda parte della serata è stata, invece, dedicata alla musica, con due ospiti d’eccezione, Antonello Cuomo, il sosia ufficiale di Antonello Venditti; e Marcello Cirillo, volto notissimo della televisione. Nel pubblico, tra gli altri, anche la consigliera regionale Maria Luigia Iodice. Fino al 1 ottobre e dopo le elezioni, nell’Area green di via Vanvitelli continueranno a tenersi incontri, dibattiti, concerti e spettacoli. Lo spazio è aperto tutte le sere, sette giorni su sette, e può essere frequentato pure quando non ci sono eventi programmati.

comunicato

All’Area green di Capodrise Charlie Gnocchi, Antonello Cuomo e Marcello Cirillo

CAPODRISE. Promessa mantenuta! Al terzo appuntamento pubblico della lista Alleanza per Capodrise, previsto nella serata del 25 settembre nell’Area green di via Vanvitelli, ci sarà anche lui, Charlie Gnocchi, artista eclettico che spazia dalla pittura alla musica, dalla conduzione radiofonica e televisiva alla letteratura surreale e alla comicità.Qualche giorno fa, Gnocchi aveva dedicato alla candidata a sindaco Maria Belfiore un affettuoso video-messaggio, lasciando intuire una sua visita in città. Ma Charlie non sarà solo: alla conferenza-spettacolo intitolata “Pop Politik”, cui parteciperanno Belfiore e tutti i candidati della lista, parleranno e si esibiranno anche Antonello Cuomo, sosia ufficiale di Antonello Venditti, e Marcello Cirillo, storica voce de “I fatti vostri” e di “Mezzogiorno in famiglia” su Rai2. Come il cantautore romano, Cuomo è nato “sotto il segno dei pesci” e nella vita scrive musica e tiene spettacoli in giro per l’Italia. Piero Chiambretti lo ha consacrato, “Venditti, quello vero”, e lo ha voluto con lui ai concerti. Ai successi artistici affianca l’impegno in favore dell’associazione “Donare è vita”, che sensibilizza al tema del trapianto e della donazione degli organi per i bambini innanzitutto. Marcello Cirillo, che molti ricorderanno del duo musicale “Antonio & Marcello”,formato con Antonio Maiello, è un cantante, un conduttore televisivo, un attore e regista teatrale molto amato dal pubblico, per la sua bravura e per la sua garbata simpatica. Nel 2020, in piena pandemia, Marcello ha conquistato il popolo dei social firmando il progetto web “Casa Marcello”, il cui filo conduttore era la musica. L’Area green di via Vanvitelli sarà aperta dalle 19:00 per consentire l’ingresso regolato e disciplinato del pubblico. Nel pieno rispetto delle norme anticovid, la conferenza-spettacolo inizierà dopo le 20:00.

 

Comunicato

 

 

Capodrise, Belfiore al Rione Marte: “Mai più soli”

CAPODRISE. Ieri pomeriggio, 21 settembre, Maria Belfiore è stata al rione Marte. «Un quartiere dimenticato – denuncia la candidata a sindaco di Alleanza per Capodrise –, dove non passa neppure lo scuolabus, dove si promettevano fiere dell’artigianato e installare una fontanina sembra più difficile che realizzare il ponte sullo Stretto di Messina. Chi abita da queste parti è arrabbiato, io sono più arrabbiata di loro. Esiste una sola Capodrise! Me lo sentirai ripetere fino alla noia, perché la vera barriera da abbattere non è il cavalcavia ferroviario, è il pregiudizio, è lo stigma. È ostinarsi a considerare – aggiunge –, in un territorio di appena tre chilometri quadrati, “periferia” un quartiere che ha una storia, una memoria, una dignità. L’ho detto a San Donato: lavoriamo insieme, partiamo dal senso di comunità, ritroviamoci. Poi, è chiaro che bisognerà rimettere mano all’area giochi per bambini; potenziare la viabilità, il trasporto pubblico e l’illuminazione; ripulire il ponticello di via Arciprete Acconcia, sistemare la piazzola della fermata dell’autobus. È chiaro che ci sarà tanto da fare! Ma, innanzitutto, ritroviamoci. Un signore mi ha chiesto una navetta, il martedì, per consentire agli anziani di andare al mercato e al cimitero. A volte – conclude Belfiore – per abbattere una barriera basta un’idea semplice».

 

Comunicato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elezioni, Topo: “Protocolli d’intesa con i quartieri. Con noi 10mila capodrisani in consiglio comunale”

Nel nostro consiglio comunale ci saranno 10mila capodrisani”. Lo dichiara il candidato sindaco di “Capodrise Futura” Filippo Topo proponendo un patto di governo con i cittadini che saranno chiamati a governare la città in prima persona.

“Lo schema è quello delle circoscrizioni – spiega Topo – Sarà compito della nostra amministrazione promuovere la formazione di comitati in tutti i quartieri di Capodrise i cui delegati, a cadenza settimanale, potranno interloquire direttamente con il sindaco, gli assessori e i consiglieri comunali. Saranno appuntamenti fissi e calendarizzati, regolamentati da appositi protocolli d’intesa, durante i quali si analizzeranno le criticità e si adotteranno le soluzioni necessarie per lo sviluppo di tutta la nostra comunità.  La nostra azione amministrativa sarà capillare ed ogni cittadino sarà chiamato a partecipare alla rinascita di Capodrise. Non ci saranno differenze, non ci saranno quartieri di serie B. Noi – conclude Topo – non lasceremo indietro nessuno”
COMUNICATO

Belfiore a San Donato: “Esiste una sola Capodrise”

CAPODRISE. «Sono stata a San Donato». Lo rivela Maria Belfiore, candidata a sindaco della lista Alleanza per Capodrise. «Ero con tutti i candidati della mia lista. Ho incontrato le rappresentanti e i rappresentati del comitato quartiere: è stato un colloquio lungo, cordiale e franco. Sono tornata a casa ancora più convinta che il concetto di periferia, soprattutto nelle piccole comunità, sia fuorviante e denigratorio. Non considero – spiega Belfiore – San Donato né un quartiere di periferia né un quartiere dormitorio; è solo un nuovo quartiere residenziale verso cui chi ha governato la città ha un debito di attenzione che non si può colmare in campagna elettorale. Non basta uno sfalcio d’erba per far dimenticare anni di indifferenza. Mi muoverò – assicura – su cinque fronti. L’identità (scuola, memoria dei luoghi ed eventi); l’ascolto e la partecipazione (assessore e consulta di quartiere); la cura e la riqualificazione degli spazi pubblici (manutenzione e nuove infrastrutture); la vivibilità (zone pedonali e collegamento tra via Spallanzani e via Greco); e la sicurezza (potenziamento dell’illuminazione e della videosorveglianza, più pattugliamenti dei agenti di polizia municipale). È un pacchetto di misure concreto – spiega –, aperto a ulteriori suggerimenti, sul quale, con la collaborazione del comitato, mi sento di potermi impegnare. Esiste una sola Capodrise, e ognuno, che ci sia nato o che abbia scelto di viverci, deve sentirsene parte. È la prima volta che mi candido a sindaco e non sono un’amministratrice uscente: sulla credibilità fa fede la mia storia personale e professionale. Alla signora Margherita – conclude Belfiore – ho fatto una promessa: non abbandonerò San Donato!».

 

Comunicato