L’Istituto “Aldo Moro” prende parte alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne

violenzaMarcianise-Nella giornata mondiale contro la violenza delle donne, tenutasi venerdì scorso, il Distretto Sanitario 16 di Marcianise ha promosso un convegno sul tema. L’Istituto Comprensivo “Aldo Moro” del dirigente scolastico dott. Pietro Bizzarro ha preso parte all’iniziativa presso i locali di Piazza Carità oltre che a proporre lo stesso tema nell’Istituto di via Tagliamento. Ad organizzare il tutto gli operatori del servizio civile U.O.R.P. e U.O.M.I. del distretto sanitario di Marcianise che così facendo hanno voluto dare un contributo concreto e solidale. “Noi ci siamo!” infatti è l’iniziativa con la quale si offre accoglienza, informazioni e sostegno a tutti coloro che sono interessati alla problematica, con uno sportello dedicato e la presenza di uno psicologo. Quindi un sostegno sicuro e concreto ed a trecentosessanta gradi per tutte le persone che ne riterranno opportuno usufruire, all’incontro hanno preso parte il direttore responsabile del distretto sanitario 16 di Marcianise il dott. Claudio Marone, la responsabile del reparto materno/infantile dott.ssa Giovanna Capone, la responsabile dell’ufficio relazioni con il pubblico dott.ssa Anna Piscitelli e l’assessore alla sanità prof.ssa Antonietta Paolella. La violenza sulle donne è un fenomeno trasversale che coinvolge tutta la popolazione femminile, indipendentemente dalla razza, età o classe sociale. Una elevata percentuale della popolazione femminile tra i 16 e i 70 anni ha subito qualche forma di violenza sessuale, fisica o psicologica. La violenza fisica o psicologica è soprattutto ad opera di partner o ex partner, mentre quella sessuale è soprattutto ad opera di altri uomini. Nonostante ciò, numerose violenze subite non sono denunciate. Per questo motivo gli allievi dell’Aldo Moro sono stati coinvolti, perché l’educazione va promossa fin dall’età pre adolescenziale ed anche i bambini si devono rendere conto che il grido continuo che ci arriva anche silenzioso e spesso inascoltato va aiutato e stoppato.

Il blog di Michele Raucci Se attivi le notifiche puoi ricevere tutte le novità sul tuo dispositivo.
Dismiss
Allow Notifications