Misero teatro

foto-teatro1_2Ogni giorno qualcuno sale sul palcoscenico e recita la sua parte:
l’imprenditore che non ha il coraggio di guardarsi dentro, di stare con se stesso, e perciò sceglie di essere la ghiotta preda della frenesia;
i due coniugi che, per reverenza all’avanzata età, giudizio degli altri e alla carriera, rivivono i ruoli di Giulietta e Romeo;
coloro che, dinanzi alla solitudine, barrano gli occhi, fanno un passo indietro, si girano e proseguono mano nella mano;
l’essere che indosserà un’altra veste per soffocare la sua naturale sessualità;
chi sbandiera con sorriso smagliante il vessillo della bontà, generosità e disponibilità, per celare l’incapacità di amarsi;

gli amorevoli genitori che cercano nei loro figli il riscatto del loro fallimento;
L’interpretazione è sovente impeccabile ma, inesorabilmente, il sipario calerà e con sé porterà via anche l’unica possibilità di vivere la propria vita.

Tratto da Incontri

poesie, pensieri, riflessioni, aforismi

Disponibile su Amazon Store http://goo.gl/Dq16o

Il blog di Michele Raucci Se attivi le notifiche puoi ricevere tutte le novità sul tuo dispositivo.
Dismiss
Allow Notifications