Sabato 25 febbraio l’associazione culturale Radici in collaborazione con le associazioni Sant’Antuono e le Battuglie di Pastellessa, Popolo VinCanto, Contrasto TV e il gruppo face book Sei di Marcianise se, presenta l’ottava edizione  di “Marcianise ‘ncopp ‘o tammurro ‘a festa ‘e carnavale”  il  grande raduno spontaneo di balli, canti e suoni popolari del basso casertano.

Nel cortile dell’antico palazzo “Monte dei Pegni” in via Duomo civico 9 si  darà  il via al carnevale marcianisano, si accenderà un genuino clima di festa con balli e canti sul tamburo, al centro della corte vecchie e giovani mani percuoteranno castagnette e tammorre scandendo ritmi forti, decisi, travolgenti che ricordano a tratti arcaiche sonorità guerresche, suono ossessivo sul quale inizia la danza che da noi diventa sfida e resistenza.

L’evento, col patrocinio morale del Comune di Marcianise e dell’ICHNET – Comitato per la Promozione del Patrimonio Immateriale, ha lo scopo di salvaguardare e tramandare le nostre tradizioni, infatti l’iniziativa affonda le sue radici nella più autentica tradizione carnevalesca di Marcianise e dintorni.

Alle ore 17:00 si inizierà con l’incontro culturale: ballo sul tamburo area Terzigno, San Giuseppe e Ottaviano, ballo antico dalle movenze eleganti e arcaiche.

Alle 19:00 tradizionale “chiagniuta ‘a Carnavale”, cantando sfottò ‘ncopp ‘o tammurro.

Alle 20:30 sarà la volta della “ Tauros Folk Band” di Tuoro la banda dei pulcinella, gruppo della tradizione bandistica che farà da cornice con il canzoniere napoletano a ritmo di tarantella.

Alle 21:00 inizierà il “raduno spontaneo di musica popolare”  al quale accorreranno paranze da tutta la Campania per un confronto imperdibile tra varie tradizioni musicali.

Per l’occasione esporranno gli artisti marcianisani Raffaele Mezzacapo con delle graziose tegole dipinte a mano dai temi carnevaleschi e Giuseppe Torre disegnatore e fumettista, formatosi alla scuola Comix e Italiana del Fumetto con svariate creazioni dall’impronta pop.

Info: www.radicimarcianise.altervista.org