“Una Tromba da Oscar”, Nello Salza venerdì 17 giugno in concerto per la decima edizione di “Allegro, Marcianise in Jazz” organizzato da Majeutica. In apertura la New Dolly Dixie Jass Band

salzaLa decima edizione della kermesse musicale “Allegro, Marcianise in Jazz” vedrà sul palco Nello Salza, l’artista nato a Sutri in provincia di Viterbo nello scorso aprile ha dato già il via alla rassegna con una masterclass per trombettisti che ha avuto un bel successo. Venerdì 17 giugno dalle ore 21 presso il Palazzo della Cultura di Via Duomo a Marcianise, con ingresso gratuito, ci sarà il concerto dell’ensemble di Nello Salza organizzato dall’Associazione Culturale “Majeutica” con la direzione artistica del maestro Domenico Birnardo docente di Tromba presso il Liceo Musicale Terra di Lavoro di Caserta e presso l’Istituto Comprensivo Aldo Moro di Marcianise. Ad aprire il concerto del Nello Salza ensemble ci sarà la New Dolly Dixie Jass Band che proporrà al pubblico l’esecuzione del jazz degli ‘anni ruggenti’, con un approccio interpretativo che riflette le tipiche atmosfere degli stili di New Orleans e Chicago del Charleston, del Ragtime filologicamente rispettate nel timbro e nello spirito. Il sound generale è però filtrato attraverso le esperienze musicali maturate altrove dai singoli componenti. Ciò fa si che la Dolly Dixie Band eviti le scorciatoie revivalistiche, traghettando il passato nel presente regalando così momenti musicali particolarissimi e facendo rivivere magiche atmosfere esattamente come cent’anni fa. La New Dolly Dixie Band è composta da Pasquale Posillipo – clarinet, Domenico Birnardo e Francesco Monaco – trumpet, Francesco Izzo – trombone, Vanni Miele – contrabbasso, Antonio Pascarella – banjo, Maria Gaetana Amendola – pianoforte, Marco Barbato – batteria.  Una proposta nuova e frizzante che catturerà gli ascoltatori con ritmi e melodie del caratteristico stile New Orleans jazz. Una formazione fatta da docenti ed artisti, infatti Miele è reduce dall’Orchestra di Sanremo per il Festival 2016 mentre Izzo da “L’Anno che verrà” di Rai1 tenutosi a Matera per festeggiare il nuovo anno solo per menzionare alcuni impegni più recenti. Poi sarà la volta del grande Nello Salza che prenderà l’intera scena, “Una Tromba da Oscar” e la serata già si presenta da sola visto che Salza è definito la Tromba del Cinema Italiano ed è recente Premio Oscar con il grande maestro Ennio Morricone infatti è suo il suono del trombino che si può apprezzare nella colonna sonora del film di Quentin Tarantino “The Hateful Eight” premiata quale miglior colonna sonora ai Golden Globe Award ad Hollywood. E’ la seconda volta che il trombettista salernitano d’adozione riceve l’Oscar dopo che nel 1999 ci era già riuscito con Nicola Piovani grazie alla sapiente interpretazione de “La Vita è Bella”. Il suo ensemble è già stato ospite della manifestazione nel 2013 ma da allora il gruppo si è rinnovato apportando novità anche nello spettacolo proposto, un nuovo viaggio tra le migliori colonne sonore e la musica d’autore. Al pianoforte e gli arrangiamenti sono di Vincenzo Romano, al sax Simone Salza, al basso David Medina, alla batteria Gianfranco Romano ed ovviamente tromba e flicorno di Nello Salza. Il musicista è docente di Tromba al Conservatorio Statale di Musica “G. Martucci” di Salerno, ha interpretato tantissime altre colonne sonore con i maestri Ennio Morricone, Nicola Piovani anche con Armando Trovajoli, Luis Bacalov tra i tanti ricoprendo ruolo protagonista delle partiture di film quali “L’intervista”, “La voce della Luna”, “C’era una volta in America”, “La leggenda del pianista sull’Oceano”, “Nuovo cinema paradiso”, “La Piovra”, “Il Postino”, “Pinocchio”, “Il Caimano”, “Gli Intoccabili”, “Il Marchese del Grillo” e tanti altri. Ha collaborato con registi quali Federico Fellini, Sergio Leone, Franco Zeffirelli, Giuseppe Tornatore, Mario Monicelli, Ettore Scola, Roberto Benigni, Brian De Palma, Alberto Sordi, Nanni Moretti,
 Lina Wertmuller, Dario Argento, Fratelli Taviani. Già prima tromba solista del Teatro dell’Opera di Roma, Salza ha collaborato con diversi direttori di fama internazionale quali G. L. Gelmetti, F. Mannino, N. Santi, G. Ferro, G. Patanè, D. Oren, Y. Aronovitch, G. Kuhn, J. Tate, J. Nelson, B. Bartoletti, G. Bertini, M. Armiliato, Z. Pesko, D. Renzetti, W. Humburg, G. Lanzetta, G.L. Zampieri; precedentemente ha ricoperto lo stesso ruolo presso il Teatro San Carlo di Napoli, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Regionale Toscana e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. Con l’Orchestra di S. Cecilia ha effettuato tournèe nei cinque continenti sotto la guida di direttori del calibro di L. Bernstein, L. Maazel, G. Pretre, W. Sawallisch, D. Gatti, G. Sinopoli, C. Thielemann e vanta numerose presenze presso prestigiose istituzioni quali il Gran Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra da Camera Italiana (con la direzione di Salvatore Accardo), l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra A. Toscanini di Parma, i Solisti Aquilani, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Unione Musicisti di Roma, AMIT Accademia Musicale Italiana, l’Orchestra G. Cantelli, l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra da Camera Fiorentina, il Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra Sinfonica di Roma, le Trombe Rosse, l’Orchestra da Camera della Campania, l’Orchestra Milano Classica, la Cappella Cracoviensis.

 È stato più volte ospite di trasmissioni televisive Rai come tra le tante “I Fatti Vostri”, “Domenica In”, “Community – L’altra Italia”, “Storie Vere”, “Festa Italiana”, solita al “Concerto dell’Epifania 2016” ed ha inoltre inciso diversi cd solistici spaziando dal repertorio classico alla canzone ed alle colonne sonore. È vincitore di numerosi concorsi presso le maggiori istituzioni musicali ed è vincitore di due concorsi nazionali per l’insegnamento nei Conservatori. Importanti sono le sue collaborazioni con artisti internazionali quali S. Accardo, U. Ughi, L. Pavarotti, J. Carreras, P. Domingo, K. Ricciarelli, A. Bocelli, D. Modugno, Mina, C. Baglioni, Amii Stewart, Zucchero, R. Zero, M. Nava, M. Gazzè. Artista esclusivo e testimonial YAMAHA, ha progettato e firmato due modelli di tromba (Sib e Do) su commissione della nota casa Giapponese. Nello Salza ha studiato al conservatorio S. Cecilia di Roma sotto la guida dei maestri Leonardo Nicosia e Biagio Bartiloro. Il direttore artistico della kermesse, il maestro Domenico Birnardo e Majeutica, come sempre hanno puntato sulla qualità e sulla cultura per la città di Marcianise e sotto il profilo musicale ogni anno portano alla ribalta nazionale Terra di Lavoro e lo continueranno a fare negli anni. L’ennesima testimonianza in questa decima edizione con il concerto della Tromba Premio Oscar che suggellerà questa decima edizione, dopo che negli anni oltre a tanti talenti del panorama del jazz italiano come Alessandro Tedesco, Vincenzo Saetta e tanti altri sono stati ospiti artisti del calibro di Fabrizio Bosso con i Latin Mood, Andrea Tofanelli, Flavio Boltro ed Aldo Bassi.

 

Il blog di Michele Raucci Se attivi le notifiche puoi ricevere tutte le novità sul tuo dispositivo.
Dismiss
Allow Notifications