Antonio-ZinziUna delegazione dell’Arcom (Associazione Artigiani e Commercianti, con il maggior numero di iscritti tra le associazioni presenti sul territorio), formata da alcuni rappresentanti del consiglio direttivo, tra cui Antonio Paolella, Francesco Letizia, Pinuccio Golino, Nicola Perrella ed Arcangelo Guerriero, guidata dal responsabile dell’associazione Tonino Zinzi, martedì 19 luglio ha incontrato, presso la casa comunale, il sindaco Dr. Antonello Velardi e l’assessore alle attività produttive Dr.ssa Angela Letizia. L’incontro, chiesto dall’Associazione Arcom per portare, a nome di tutti gli associati, i saluti e gli auguri di buon lavoro alla nuova amministrazione, ha offerto l’opportunità ai rappresentanti dell’associazione di illustrare al Dr. Velardi e alla Dr.ssa Letizia le attività promosse e realizzate dall’Arcom, nonché le opportunità ed i servizi offerti agli iscritti. Il responsabile Tonino Zinzi, a nome degli iscritti, ha evidenziato le gravi problematiche che investono i commercianti e le difficoltà che ancora oggi, per il perdurare della crisi economica, essi incontrano nel loro lavoro. Tanto è vero che nei centri urbani, sempre più numerosi sono gli esercizi commerciali e le attività artigiane che abbassano le serrande. La delegazione ha portato all’attenzione del sindaco Dr. Velardi e dell’assessore Dr.ssa Letizia alcune delle richieste da tempo presentate ai rappresentanti delle istituzioni succedutesi nel corso degli anni che non sempre sono state attente ai problemi degli esercenti, soprattutto di quelli presenti nel centro storico. In relazione a questo è stato posto l’accento sull’evento dell’8 dicembre “Sapori Nostrani” ideato, curato e sempre gestito dalle associazioni di categoria, sponsorizzato dal comune e dalla camera di commercio. I rappresentanti presenti hanno chiesto una fattiva collaborazione delle istituzioni affinché l’evento velardipossa riuscire al meglio, in quanto permette agli espositori di avere una significativa vetrina. Molte richieste sono state presentate, ma tra le più urgenti figurano le seguenti: l’istituzione di parcheggi a sosta limitata, la creazione di aree di sosta per i disabili e per il carico e scarico delle merci, almeno nelle strade dove più numerose è la presenza di negozi, in attesa di un adeguato piano traffico e viabilità (l’ultimo risale al 2000), la rimozione dei paletti a Via Santoro, impresentabili sia dal punto di vista funzionale che estetico, la cura e l’incentivazione dell’arredo urbano, ignorato da tempo, adeguamento dell’illuminazione pubblica, la creazione di eventi per attirare gente nelle piazze e nelle strade cittadine. Tutto ciò viene chiesto per aiutare non solo il commercio e l’artigianato locale, ma anche le fasce più deboli che sono sicuramente poco autonome negli spostamenti e che sono aiutate dalla presenze delle botteghe di vicinato. Molto si potrebbe fare per richiamare pubblico e visitatori a Marcianise, molti progetti sono stati presentati ma bisognerebbe agire con urgenza, come ad esempio i lavori di sistemazione del Teatro Mugnone ed ancora il ripristino di alcuni monumenti storici presenti in città, come il Castel Loriano e la chiesetta situata all’interno della corte, o l’abbellimento del giardino dei frati francescani creando all’interno di esso un orto botanico con annesso un museo degli attrezzi agricoli locali. Sarebbe auspicabile anche valorizzare le venelle, i vicoletti del centro storico facendo sorgere, con incentivi, un centro commerciale naturale con la presenza di negozietti caratteristici ed uffici come banche, studi di professionisti e scuole di formazione artigianale. I rappresentanti dell’Arcom hanno presentato alla nuova amministrazione le loro richieste, pur avendo piena consapevolezza che non esiste una bacchetta magica che possa, in breve tempo, risolvere gli onerosi problemi. Hanno chiesto tuttavia Angela-Letiziainterventi più urgenti su situazioni più problematiche e sempre nei limiti del possibile. Il sindaco e l’assessore, nei loro interventi, hanno assicurato la loro massima attenzione e disponibilità nei confronti dei problemi esposti. Al termine dell’incontro è stata consegnata agli addetti ai lavori una documentazione curata dall’associazione e contenente tutte le richieste esposte, per consentire all’assessore Letizia un approfondimento delle questioni esposte in vista di un prossimo e urgente incontro. I rappresentanti dell’Arcom, sempre a disposizione per l’attiva collaborazione, sono sicuri che il nuovo esecutivo guidato dal Dr. Velardi guarderà con occhio attento ed interessamento fattivo allo stato del commercio e dell’artigianato; nutrono la speranza che si possano studiare insieme strategie atte a combattere le cause che portano alla chiusura di tante attività e dare nuovo stimolo allo sviluppo del commercio e dell’artigianto per contribuire anche alla crescita della nostra città.