clebAl via la sesta edizione del Clebbionato: il torneo delle associazioni più famoso della provincia di Caserta.
13 associazioni, 156 partecipanti e tanta voglia di divertirsi e fare beneficenza.
Giunto alla sua sesta edizione, il Clebbionato (che prende il nome dagli storici Cleb di Marcianise) è, non solo il torneo più seguito e atteso sul territorio cittadino, ma non ha fine di lucro.
Le tredici associazioni partecipanti, oltre a scendere in campo, collaborano attivamente alla sua organizzazione.
Il 2 maggio alle ore 20,00 sui campetti “Airola” gestiti dall’ex stella del calcio, Pietro Famiano, si parte con l’incontro inaugurale tra due delle associazioni, Etnie (che recentemente ha subito la distruzione della sua storica sede di Piazza Umberto I a causa di un incendio) ed Eclettica l’associazione pioniera nelle iniziative collettive dello sport in piazza (“A tutto sport” – che si terrà a breve- è ormai un evento che richiama migliaia di partecipanti ogni anno).
La partita di calcetto è solo l’occasione per incontrarsi, confrontarsi e arricchirsi reciprocamente.
Quest’anno l’associazione Archè, che vanta il miglior palmares del clebbionato, non scenderà in campo ma continuerà a dare il proprio contributo organizzativo e di idee.
Oltre alle storiche Etnie ed Eclettica, ci saranno le consuete associazioni partecipanti , il Covo, Logos, Club One, NONè, Myricae, Majeutica, il Real Messore (nato dalla fusione tra UltimoPiano e LeCase), Urbe, Moloko, il Vico e la new entry Club La mamma.
Le partite saranno disputate ogni lunedì e martedì e la finalissima è fissata per il 28 luglio.
Non ci resta che goderci questo meraviglioso ed ormai consueto e seguitissimo evento della città.
Il calcio è solo un bel pretesto, il fine ultimo è stare insieme.
Alla fine della manifestazione, le associazioni doneranno qualcosa alla città o come sempre ad un’associazine di volontariato sul territorio.