Un modo nuovo e antico di apprezzare un’ opera culturale. Parte, venerdì 15 dicembre 2017 ore 19.30, presso il Club Etnie in via Roma a Marcianise (Caserta), “Caffè D’Autore, storie e persone a ritmo lento“. Un momento di convivialità con un autore che racconta la propria opera letteraria, musicale, teatrale, ecc.. Un tempo non breve, lento, in antitesi al frenetico mordi e fuggi checaratterizza l’attualità dei giorni nostri. Un ritaglio della giornata dove, in attesa che il caffè lentamente salga e aromatizzi l’acqua e l’aria, si chiacchiera e si riscopre il gusto del lento e del buono che c’è nel dialogo vis-à-vis, in compagnia. La condivisione vera di emozioni e riflessioni, la riscoperta del guardarsi negli occhi e trasmettere sensazioni e stati d’animo. Durante l’evento metteremo a fare simbolicamente il caffè con la cuccuma, l’antica caffettiera casalinga napoletana di eduardiana memoria, con la quale celebreremo il gusto dell’attesa, occasione per una chiacchiera in amicizia.
Un primo appuntamento che vedrà il giovane scrittore napoletano Antonio Benforte presentare il suo romanzo di esordio: “La ragazza della Fontana” – Scrittura & Scritture Editore. Introduce e modera Alessandro Tartaglione(giornalista, direttore Caffè Procope); interviene Enzo Restivo (giornalista e scrittore); l’autore Antonio Benforte.

 

Al termine dell’evento culturale, brindisi per il decennale di Caffè Procope. 

La Ragazza della Fontana
L’estate dei Mondiali di calcio del ’94, le spensierate vacanze tra partite di pallone in pineta e tuffi al mare da raggiungere con un pulmino sgangherato: è tutto qui il divertimento di cinque ragazzini di un paesino chiuso e ancora arretrato, diffidente verso il Capitano, il diverso, un uomo taciturno e solitario, bersaglio di scherno e di maldicenze, da cui tutti sono invitati a tenersi lontano. Una sera d’agosto, però, le vite dei cinque amici sterzano bruscamente: una ragazza viene trovata morta nei pressi della fontana della piazza.
I legami si allentano e le amicizie, fino ad allora certezze, sono subito messe a dura prova da sottili ipocrisie e ataviche paure. Un romanzo in cui si respira la vita vera di un gruppetto di adolescenti e del loro complicato mondo fatto di insicurezze e timori, che possono portare a scelte sbagliate o a seconde possibilità inaspettate. Perché ci vuole coraggio a essere se stessi, ma solo allora si comincia a vivere davvero.

Antonio Benforte, giornalista ed esperto di comunicazione, è Social Media Manager del Parco Archeologico di Pompei. Ha lavorato per anni in una casa editrice milanese e si è occupato di social media e ufficio stampa per diverse realtà nazionali. Ha lavorato inoltre per giornali, blog e magazine online, tenuto lezioni di giornalismo all’Università e nelle scuole. Ha fondato www.econote.it magazine indipendente che dal 2008 informa su ecologia e sostenibilità. Nel 2017 pubblica il romanzo La ragazza della fontana. 

 
Enzo Restivo vive e lavora a Marcianise dove esercita la professione forense, specializzato nel settore penale. Inizia a collaborare giovanissimo con Il Mattino di Napoli e nel 1998 è già giornalista pubblicista. Suoi racconti, uno dal titolo “Blowing in the wind”, l’altro “Come ci si sente ad essere un pipistrello?”, sono stati pubblicato dalla Falco Editore nelle Antologie “Vento Noir” e “Animali Noir”, presentate al Festival del Giallo di Cosenza, edizioni 2012 e 2013. Vincitore del Premio letterario Emozioni di Inchiostro noir 2015, indetto dalla Laruffa Editore, ha pubblicato nel 2015 il romanzo giallo “Tana libera tutti!”
Alessandro Tartaglione laurea in Economia e Commercio presso l’Università Federico II di Napoli. Appassionato di politica, è stato Consigliere Comunale e Assessore alla Cultura al Comune di Marcianise. Giornalista pubblicista, fondatore nel 1999 di Caserta News, il primo giornale on line della provincia di Caserta e direttore di CaffèProcope, il giornale online di Marcianise e dintorni. E’ presidente della società sportiva di pugilato “Excelsior Boxe” e attualmente lavora all’Ufficio Stampa e Comunicazione del Parco Archeologico di Pompei.