FINALE SPETTACOLARE PER QUEST’ANNATA DI TEATRO DISTINTO

FINALE SPETTACOLARE PER QUEST’ANNATA DI TEATRO DISTINTO

Giunge al termine quella che per il Corso di Recitazione “L’AtThor” è stata l’edizione della ripartenza, dopo gli ostacoli della pandemia che, tuttavia, mai hanno smesso di mettere a dura prova volontà e passione di allievi grandi e piccoli. Un degno finale con lo spettacolo di sabato 14 al Teatro Città di pace (Caserta) orchestrato da Gabriele Russo, presidente di Teatro Distinto, assieme a Maria Rosa Cecere, aperto al pomeriggio dagli spettacoli dei bambini e terminato la sera con quello di adolescenti e adulti. Con testi scritti da Russo, le rappresentazione sono state dirette dai docenti delle varie classi: Nikla Scialla per “C’era una volta…o forse no”, Emanuele Piccirillo con “Ce la posso fare!” e “Cenerentola Revolution” e Domenico Buonanno regista di “Fable”, cui è seguito il cinematografico “Immortals” con gli adulti guidati da Gabriele Russo. 

Menzione a parte per lo spettacolo di chiusura, riadattamento del “Grande Gatsby” di Fitzgerald qui rinominato “Jay Gatsby” da Russo e Antonio Barca, autori di copione e regia. Un cast che oltre allo stesso Barca e alla sopracitata Scialla, ha visto sfilare Davide Lampitelli, Giuseppe Di Sivo, Davide Rossi, Alessia Galantuomo e Gianpaolo Tartaglione.

Un’annata non facile ma comunque intensa per l’associazione marcianisana, già tornata sul palcoscenico lo scorso Novembre con il “Il Mito di Dorian” da Oscar Wilde e di recente impegnata al Centro OroMare con la messinscena guidata da Raffaele Panariello “Menu Criminale”. Altri progetti sono attualmente in essere, mentre i Corsi di Recitazione torneranno, all’insegna di svariate novità, il prossimo Ottobre.  

Nella foto cover (di Michelangelo Tartaglione), da sinistra: Gabriele Russo, Domenico Buonanno, Nikla Scialla, Emanuele Piccirillo e Maria Rosa Cecere

  

L’OPERA DELL’ARTISTA MARCIANISANO IANNOTTA AL PREMIO INTERNAZIONALE MAESTRI A MILANO

Grande e profonda emozione per l’artista Andrea Iannotta, per il suo ennesimo viaggio d’arte che lo ha portato alla premiazione di una sua opera “Ad Infinitum”, un olio su tela di grandi dimensioni.

L’opera verrà esposta il 10 e l’11 Gennaio nella splendida cornice del “Teatro Manzoni” (MI) per il “Premio Internazionale Maestri a Milano”.

Quest’ultima, inoltre, è stata pubblicata all’interno di un importante periodico d’arte “Art Now”.

L’artista così si è espresso a riguardo:

continua a leggere

L’arte emozionale dell’artista Marcianisano Andrea Iannotta approda al “Teatro Manzoni di Milano” per il “Premio Internazionale Maestri a Milano”.

Il giorno 10 ed 11 Gennaio 2022, l’opera “Ad Infinitum”, un tela di grandi dimensioni (150x100cm) sarà esposta nella splendida cornice del “Teatro Manzoni” (MI) per il “Premio Internazionale Maestri a Milano”. Un riconoscimento che verrà conferito a illustri personaggi del mondo dell’arte. Tantissimi gli ospiti d’onore, quali: Edoardo Sylos Labini, Angelo Crespi, José Van Roy Dalì (figlio del grande Salvador Dalì). La video esposizione sarà ripresa e divulgata in diretta streaming attraverso i vari canali social. “Ad infinitum” fa parte di una collezione che ho chiamato muri di luce-spiega l’artista- ed è

continua a leggere

L’artista marcianisano Andrea Iannotta protagonista al ‘Festival Internazionale di​ Spoleto’

Si svolgerà presso la Galleria-Caffè letterario di Spoleto dal 4 Settembre 2021 al​ 28 Settembre 2021 la mostra d’arte Internazionale ‘’Art Festival Spoleto’’ ideato dal Prof. Luca Filipponi. Un appuntamento Internazionale ed una delle principali kermesse nel mondo della cultura e dell’arte contemporanea, nella quale saranno esposte ben cinque opere dell’artista Andrea Iannotta, selezionate accuratamente dal Critico d’arte Dott. Carlo Roberto Sciascia. Grande entusiasmo anche da parte dell’organizzatrice e collaboratrice Ottavia Patrizia Santo. Le opere verranno inserite in un catalogo artistico internazionale edito Mondadori, ed alcune di esse potranno essere premiate presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio in Roma. Tra le opere esposte dell’artista potranno essere ammirati dei capolavori quali:

continua a leggere

L’ARTISTA MARCIANISANO ANDREA IANNOTTA SVELA IL SENSO PROFONDO DELLA SUA ARTE NELLA VIDEO INTERVISTA COL MAESTRO GALDO

Il giorno 24 Agosto l’artista Marcianisano Andrea Iannotta, sarà ospite del Maestro e divulgatore d’arte Francesco Galdo, per “Mostrarti” video ritratto d’artista, che in merito si esprime con questo pensiero: “Per me divulgare l’arte è una missione.”

L’intervista verrà trasmessa tramite Facebook e il focus principale sarà il percorso artistico dell’artista e delle proprie opere, principalmente per capire cosa c’è dietro ognuna di essa.

“Ogni mia opera nasce per uno scopo ben definito-spiega  Andrea Iannotta: niente è a caso.
Tutto si sviluppa-aggiunge- seguendo l’emozione che l’ha generata: l’accostamento dei colori, la scelta dei toni sulla base dalle loro interazioni, delle sfumature e dalle vibrazioni che essi emanano. L’opera presuppone un momento di meditazione, una riflessione sulla necessità indispensabile, di trasferire queste emozioni condividendole, esprimendole fisicamente. Una  riflessione sulla ricerca dell’armonia, della serenità e felicità dell’individuo nel contesto ambientale naturale e del rapporto con gli altri e con la natura-conclude l’artista- che può concretizzarsi solamente quando avviene una sorta di introspezione”.