cinziaAd annunciarlo è Cinzia Laurenza in un intervento che pubblico qui di seguito: “La decisione di Antonello Velardi di mettere al servizio della nostra città le sue competenze e la sua rete di relazioni insieme al mio rapporto di grande sintonia con Alessandro Tartaglione, Enzo Raucci e tutto il gruppo di “Marcianise, terra di idee”, mi hanno convinta ad impegnarmi in prima persona, come candidata al Consiglio Comunale, per contribuire a migliorare ciò che già va bene a Marcianise e a cambiare ciò che non funziona.
Faccio questa precisazioneperché dire che va tutto male è non solo falso ma pericoloso.
Dalla mia esperienza nel mondo accademico in qualità di assegnista di ricerca e cultore della materia nella cattedra di diritto amministrativo presso la Seconda Università degli studi di Napoli condotta dal Prof. Guido Clemente di San Luca e nel lavoro quotidiano di avvocato, mi rendo conto che abbiamo tutti gli strumenti giuridici e di risorse umane ed economiche per rendere Marcianise una città efficiente.
Preliminare, però, ad ogni azione è prendere consapevolezza dell’importanza di un rapporto di reciproco sostegno tra politica e amministrazione.
Il ruolo delicato del consigliere comunale richiede non solo capacità e sensibilità umane ma anche una approfondita conoscenza degli strumenti utili alla realizzazione del benessere collettivo.
Abbiamo il dovere di rendere la pubblica amministrazione della città più snella ed efficiente valorizzando, contemporaneamente, le competenze tecniche e le qualità dell’attuale personale amministrativo.
Come mamma sento forte il bisogno di rendere effettivo il diritto allo svago e alla crescita dei nostri bambini. Ho ideato il progetto “ritorniamo bambini” centrato sulla riapertura e riorganizzazione di spazi pubblici, sulla propulsione di eventi formativi e ludici e il sostegno e controllo delle strutture comunali di istruzione e dello sport.
Infine, da abitante delle periferie, sento la necessità di interventi rapidi per la messa in sicurezza del manto stradale, degli incroci e dell’efficienza – anche energetica- dell’illuminazione.
Sento forte nell’aria un desiderio sincero di rimboccarsi le maniche e di contribuire, ognuno, con le proprie esperienze e le proprie competenze, a rendere questa nostra comunità un posto bello in cui vivere ed io sono pronta a prendermi questa grande responsabilità”.
Cinzia Laurenza