È partito sabato 4 marzo il progetto di educazione civica organizzato da Carmela Tomei, scrittrice per bambini marcianisana di adozione, presso le scuole elementari “Aldo Moro” e “Carlo Pisacane”, che prevede tre incontri con i bambini delle classi seconde e terze e i loro genitori. Il primo appuntamento ha affrontato argomenti importanti come la cittadinanza attiva, la responsabilità sociale, l’ecologia e la sicurezza stradale, ma con la leggerezza e l’ironia della filastrocca ambientata a Marcianise, in cui gli scolari si sono identificati facilmente grazie alle accattivanti illustrazioni, raffiguranti i luoghi familiari della loro città. La dott.ssa Tomei era affiancata dal dott. Pasquale Borriello, psicologo dell’educazione e psicoterapeuta specializzato in problemi di apprendimento di bambini e adolescenti, che ha guidato piccoli e genitori attraverso la visione di filmati su iniziative ecologiche e sociali, dal Giappone a Caserta, a dimostrazione del fatto che ovunque è possibile mettere in atto una cooperazione per attivare un circolo virtuoso a beneficio della comunità e dell’ambiente.

I bambini si sono rivelati attenti e propositivi, come si può sentire dai video che è possibile visionare sulla pagina facebook “la mia città è la tua”, dedicata all’omonimo libro (i bimbi non sono stati intenzionalmente ripresi per questioni di privacy, ma se ne sentono voci e risate), e sono entusiasti all’idea del prossimo appuntamento, fissato per sabato 18 marzo, con l’associazione Marcianise in Bici, già nota per simili iniziative per “divulgare la cultura della bicicletta come mezzo di trasporto semplice, ecologico ed economico”.

“Vorrei ringraziare il preside Bizzarro, la vicepreside e tutti i docenti che mi hanno permesso di interagire con i loro studenti, sottraendo tempo all’orario scolastico, e che mi hanno dato fiducia offrendomi la loro disponibilità e le loro aule” dice la Tomei. Il progetto con le elementari, infatti, si affianca a quello di scrittura creativa, che la stessa sta portando avanti con le classi prime e seconde medie dello stesso plesso e che sta vedendo la stesura di quattro storie originali ad opera degli studenti.