All’Area green di Capodrise Charlie Gnocchi, Antonello Cuomo e Marcello Cirillo

CAPODRISE. Promessa mantenuta! Al terzo appuntamento pubblico della lista Alleanza per Capodrise, previsto nella serata del 25 settembre nell’Area green di via Vanvitelli, ci sarà anche lui, Charlie Gnocchi, artista eclettico che spazia dalla pittura alla musica, dalla conduzione radiofonica e televisiva alla letteratura surreale e alla comicità.Qualche giorno fa, Gnocchi aveva dedicato alla candidata a sindaco Maria Belfiore un affettuoso video-messaggio, lasciando intuire una sua visita in città. Ma Charlie non sarà solo: alla conferenza-spettacolo intitolata “Pop Politik”, cui parteciperanno Belfiore e tutti i candidati della lista, parleranno e si esibiranno anche Antonello Cuomo, sosia ufficiale di Antonello Venditti, e Marcello Cirillo, storica voce de “I fatti vostri” e di “Mezzogiorno in famiglia” su Rai2. Come il cantautore romano, Cuomo è nato “sotto il segno dei pesci” e nella vita scrive musica e tiene spettacoli in giro per l’Italia. Piero Chiambretti lo ha consacrato, “Venditti, quello vero”, e lo ha voluto con lui ai concerti. Ai successi artistici affianca l’impegno in favore dell’associazione “Donare è vita”, che sensibilizza al tema del trapianto e della donazione degli organi per i bambini innanzitutto. Marcello Cirillo, che molti ricorderanno del duo musicale “Antonio & Marcello”,formato con Antonio Maiello, è un cantante, un conduttore televisivo, un attore e regista teatrale molto amato dal pubblico, per la sua bravura e per la sua garbata simpatica. Nel 2020, in piena pandemia, Marcello ha conquistato il popolo dei social firmando il progetto web “Casa Marcello”, il cui filo conduttore era la musica. L’Area green di via Vanvitelli sarà aperta dalle 19:00 per consentire l’ingresso regolato e disciplinato del pubblico. Nel pieno rispetto delle norme anticovid, la conferenza-spettacolo inizierà dopo le 20:00.

 

Comunicato

 

 

Capodrise: corsi di uncinetto al bene confiscato “Casa Stefano Tonziello”

Prenderanno il via ad ottobre presso il bene confiscato “Casa Stefano Tonziello”, seconda traversa di Via  Santa Lucia,  i laboratori gratuiti di uncinetto, maglia, ricamo. ”Ai corsi che si terranno ogni martedì e venerdì dalle 10 alle 12 – spiega Maria Teresa Belardo, promotrice dell’iniziativa- potranno accedere chi conosce già queste tecniche o è alle prime armi, e le creazioni saranno vendute nei mercatini natalizi per far fronte  alla spese della stuttura”. Al corso è possibile apprendere le tecniche della moda trendy dell’uncinetto, del ricamo e si eseguono anche creazioni per nascite, battesimi, comunioni, matrimoni, per la casa e in vista del Natale. Sarà perché combatte l’insonnia , scaccia stress o perché consente di ampliare le relazioni sociali, sta di fatto che sferruzzare in compagni piace e fa proseliti. Sono già 200 mila gli appassionati in Italia tra cui vip, stylist, attrici e politici, che su facebook quotidianamente condividono idee ,creazioni, tecniche da realizzare all’uncinetto. Ogni giorno, poi, nascono i knit cafè per fare l’uncinetto in compagnia e recentemente la “De Agostini” ha lanciato un’opera “ Idee a crochet-progetti e scuole per creare all’uncinetto” rivolta alle donne sotto i 40 anni. Per informazioni e adesioni contattare la promotrice dell’iniziativa  Maria Teresa Belardo al 333 7584272.

Movida violenta, Alessandro Tartaglione (Marcianise Terra di Idee): “E’ una questione di ordine pubblico. Basta penalizzare i nostri esercenti”

“Avevo sollevato il problema della movida violenta a Marcianise tre mesi e mezzo fa attraverso una interpellanza in consiglio comunale. Avevo sostenuto, sin da subito, che non si dovevano colpevolizzare gli esercenti poiché si trattava, e si tratta, di un problema di ordine pubblico e che era necessario coinvolgere il Prefetto di Caserta. Con grande ritardo da parte dell’amministrazione comunale e dopo l’ennesima improvvida ordinanza sindacale (che penalizza esclusivamente gli operatori commerciali di Marcianise a vantaggio di quelli dei Comuni viciniori), pare che finalmente la situazione sia arrivata all’attenzione della Prefettura. L’auspicio è quello che sia disposto un adeguato controllo del territorio per restituire serenità ai cittadini residenti, ai commercianti e a coloro che frequentano pacificamente le strade della movida. Al contrario, è necessario isolare, condannare e assicurare alla giustizia i pochi violenti che violano la legge rendendo pericolosi i luoghi del divertimento. Faccio i miei complimenti, infine, alla campagna di sensibilizzazione promossa dall’Amacom, l’associazione dei commercianti di Marcianise, per dire stop alla violenza”. Così il consigliere comunale di “Marcianise Terra di Idee” Alessandro Tartaglione.

comunicato