MARCIANISE: L’ASSOCIAZIONE CIVICA E LIBERA DELINEA LA SUA STRADA

E’ iniziato il percorso costitutivo dell’Associazione Civica & Libera.Nel primo incontro di ieri si è delineata la strada che si vuole percorrere.Civica & Libera è un soggetto nuovo ed indipendente, che si affaccia sullo scenario cittadino, coltivando la coerenza e sollecitando la partecipazione.Civica & Libera intende essere un laboratorio di idee, che verranno tradotte in proposte per atti amministrativi concreti e progetti praticabili.Civica & Libera, utilizzando le esperienze e le competenze interne, aspira a valorizzare la propria formazione politica e a conoscere ed interpretare con consapevolezza le dinamiche interne alla nostra Comunità.  Civica & Libera considera una necessità improrogabile l’essere coscienza critica, che dalla base valuti  fatti e comportamenti.La pluralità di provenienze culturali, che è emersa in questo primo incontro,  rappresenta una risorsa, che, coniugandosi con la volontà di perseguire obiettivi comuni, raccoglie la sfida del nostro tempo per diventare forza capace di governare i processi significativi del nostro territorio .

MARCIANISE TERRA DI IDEE : “AL BALLOTTAGGIO GLI ELETTORI VOTINO SECONDO COSCIENZA”.

A seguito del primo turno delle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre 2020, la compagine guidata dal candidato sindaco Alessandro Tartaglione, appoggiata dalle liste Marcianise Terra di Idee e Marcianise Riparte, ha ottenuto un importantissimo risultato elettorale posizionandosi in terza posizione con una percentuale dell’11,09%. In termini percentuali la nostra coalizione è stata quella che ha maggiormente usufruito del voto disgiunto. Ciò vuol dire che, nonostante siano presenti ancora logiche di vincolo familiare e clientelari, si intravedono spiragli di libertà per Marcianise. E’ stato presentato un progetto politico coraggioso e di rottura con le logiche del passato che una parte consistente della cittadinanza ha recepito e voluto premiare.
La discussione sull’esito del voto ha prodotto, giovedì 24 settembre, una partecipata discussione assembleare tra gli attivisti ed i candidati. Si è deciso di intraprendere, subito dopo le elezioni, un processo di strutturazione dell’ampio movimento che si è venuto a creare durante la competizione elettorale. Un processo volto a coinvolgere i giovani e tutte le energie positive che hanno sostenuto attivamente la coalizione guidata da Alessandro Tartaglione.
Si è fatta, infine, una dettagliata analisi del voto e si è discusso del turno di ballottaggio. A tal proposito si è preso atto dell’interesse mostrato dal candidato Dario Abbate nei confronti del nostro programma elettorale. Dopo ampio dibattito l’assemblea ha deciso, relativamente al turno di ballottaggio che si terrà nei giorni 4 e 5 ottobre prossimi, di lasciare i propri elettori liberi di votare secondo la propria coscienza.
Nota stampa di “Marcianise Terra di Idee” su ballottaggio del 4 e 5 ottobre 2020