971861_10201683831112652_1823077896_nA poche ore dal termine ultimo (stasera 10 aprile) per la presentazione delle candidature alle primarie di coalizione tra Pd, Udc, Centro Democratico e Movimento Civico per Capodrise, c’è chi fa un passo indietro, chi spunta all’improvviso e qualcun altro è sul chi va là. Salvo sorprese degli ultimi minuti i candidati del Partito Democratico non saranno più Paolo Maietta e Giuseppe Fattopace ma il sindacalista Enrico Pontillo e l’ex consigliere comunale Pietro Ferraro. Il segretario dei Democratici Pietro di Bernardo, infatti, dopo la convergenza di Maietta e company su Pontillo ha avuto la prova provata che il partito è spaccato e che si va verso una competizione al massacro, pertanto ha deciso di fare un passo indietro. Parimenti l’ex sindaco, Giuseppe Fattopace sta valutando di abdicare in favore del giovane Ferraro, non solo per le divisioni interne al suo partito, ma anche per il timore che le forze moderate della coalizione, Udc e Centro Democratico, si compattino sul candidato del Movimento fattopaceCivico per Capodrise, Filippo Topo. Ferraro, fattopaciano della prima ora, conosciuto in città per la sua attività di avvocato e l’esperienza amministrativa del 2006, potrebbe raccogliere consensi interni e esterni al Pd. Per sapere come andrà a finire esattamente con le candidature occorrerà aspettare poche ore, mentre per fugare ogni dubbio sulla tenuta di questa coalizione occorrerà attendere ai giorni successivi alla proclamazione del vincitore. Di seguito pubblichiamo il verbale con cui sono state indette le primarie di coalizione. primarie-878x1080