Capodrise, è polemica tra maggioranza e opposizione sul futuro del campo sportivo

CAPODRISE. Sul campo sportivo un altro “autogol” dell’opposizione. Un appello a discutere nel merito delle questione di interesse generale, senza pregiudizi e odi personali. Così si conclude il manifesto dell’associazione politica CentroCittà di Capodrise, coordinata da Carlo Pontillo, che replica alle accuse mosse dai gruppi di minoranza sulla revoca, votata dalla giunta del sindaco Angelo Crescente, del bando di gara per la riqualificazione dell’impianto “Sant’Andrea”. «Per l’ultima volta – esordisce il direttivo –, avvertiamo il dovere di rispondere alle falsità sulla riqualificazione dell’impianto, contenute in un manifesto diffuso dai gruppi Unione democratica e Rinnovamento. Speravamo che la modifica delle linee programmatiche del nuovo Piano urbanistico comunale, con la conservazione dell’area mercato all’interno dell’impianto e la conseguente revoca del bando di gara, servisse a stimolare un confronto, magari acceso ma leale, sul futuro dello stadio comunale.

Continua ➡️Capodrise, è polemica tra maggioranza e opposizione sul futuro del campo sportivo