Inaugurato l’Asilo Nido dell’Ambito C5 a Via Catena. Presenti il prefetto De Felice, il sindaco Velardi e l’assessore Paolella (Terra di Idee)

1Si è inaugurato stamattina, alle ore 12.00. l’Asilo Nido dell’Ambito Sociale C5 (Comuni di Marcianise, Capodrise, Recale, Macerata Campania, Portico di Caserta e San Marco Evangelista) in via Catena a Marcianise. Erano presenti il Prefetto di Caserta  Arturo De Felice, il sindaco di Marcianise Antonello Velardi, l’assessore alle politiche per l’integrazione socio-sanitaria Antonietta Paolella (Terra di Idee), gli assessori ed i consiglieri comunali, le autorità civili e militari del territorio.

La novità rispetto al precedente servizio del nido comunale  è rappresentata dal fatto che la retta mensile di frequenza è calmierata secondo le disposizioni della Regione Campania per cui sono previste 2delle fasce di pagamento in base alla dichiarazione Isee: si va da un minimo di 50,00 euro mensili per un Isee da 0 a 15.000 fino ad un massimo di 200,00 euro per Isee superiori a 35.000. La quota di compartecipazione è ridotta del 50% a partire dal secondo figlio iscritto. Ad accogliere i bambini ci saranno 4 educatori, 1 cuoco e due ausiliari che si aggiungeranno al personale comunale esistente. Completamente rinnovati tutti i locali con moderni arredi (sia interni che esterni), i giochi, le stanze del dormitorio, della refezione e un vero e proprio atelier per stimolare la sfera creativa dei bambini.

3Il sindaco Velardi ha lodato l’iniziativa “che – ha spiegato – spazza via tutte le polemiche che hanno caratterizzato il dibattito politico nelle scorse settimane. Sono incidenti di percorso di cui faremo tesoro per il prosieguo dell’attività amministrativa”. Complimenti all’amministrazione comunale sono giunti dalla responsabile Consorzio “La Rada”, Silvestri Palma, che ha sottolineato come, per la prima volta nella sua carriera professionale, ha incontrato persone a Marcianise interessate unicamente alla qualità dei servizi. “Siamo sicuri che questo servizio dedicato a tutte le famiglie dei comuni che fanno parte dell’ambito sociale C5 – ha puntualizzato l’assessore Paolella – continuerà ad essere un fiore all’occhiello per la nostra città. Alla qualità e all’esperienza delle insegnanti e degli operatori comunali 4si aggiungeranno ulteriori professionalità che sapranno cooperare in maniera sinergica al fine di offrire un servizio sempre più efficiente nell’interesse dei nostri bambini”. Il parroco della Chiesa di Nostra Signora di Fatima, don Mimì Dragone, ha poi proceduto al rito della benedizione dell’Asilo.

continua a leggere