La strada è ormai una giungla e non abbiamo rispetto nemmeno per i morti

rotatorieL’altra sera intorno alle 22 fischiettante e allegro perché iniziava il desiderato weekend, imbocco con l’auto un sottopasso quando ad un tratto mi compare difronte una moto ad elevata velocità che ha appena effettuato un sorpasso in doppia striscia continua.” Non abbiamo scampo-sussurro letteralmente terrorizzato- all’amico che siede al mio fianco, si schianterà contro di noi”. Quando ormai mi ero rassegnato al peggio,

continua a leggere