Ad asserirlo è il primo cittadino nel suo consueto appuntamento serale col “Diario di un sindaco”:pe[…Una straordinaria giornata. Senza sosta, con molte emozioni. Stamattina sono stato all’ospedale di Marcianise dove si è ripetuto un rito ormai consolidato: la consegna dei doni ai bambini ricoverati al reparto di pediatria. Quest’anno abbiamo voluto fare le cose in grande, coinvolgendo più soggetti e tutti felici di essere della partita. Abbiamo chiesto ai vigili del fuoco del comandante Domenico De Bartolomeo di portare i doni da fuori, calandosi dall’alto ed entrando nel reparto attraverso una finestra. I doni offerti dal centro Carrefour di Marcianise, grazie alla sensibilità dello straordinario direttore Francesco Falcone, attorniato da bravissimi collaboratori. A coordinare le operazioni Michele Mezzacapo, responsabile del nuovo distaccamento dei caschi rossi di Marcianise. Sono salito anch’io nel cestello dell’autoscala, arrivando nel reparto attraverso la finestra; nel cestello è poi salito il direttore generale dell’Asl, Mario De Biasio, che ha accolto il nostro invito ad essere presente e che è stato accompagnato dal direttore sanitario Arcangelo Correra. A fare gli onori di casa il primario di pediatria, Antonello Puorto, circondato dai suoi collaboratori, a cominciare dalla caposala Mariella Tartaglione, molto attiva. Un bel gruppo quello di pediatria: De Biasio ha ufficialmente comunicato che il reparto – un’eccellenza non solo in provincia di Caserta – non sarà ridimensionato proprio per la sua specificità. Una decisione saggia che segna una netta inversione di tendenza da parte dei vertici aziendali nei confronti dell’ospedale di Marcianise, destinato a diventare – come ha annunciato il direttore generale – un riferimento sicuro. Una bellissima mattinata, sia per l’iniziativa e sia per il significato che essa ha assunto: abbiamo sentito tutti insieme – non solo gli operatori della sanità – il calore e la vicinanza di De Biasio e Correra, a conferma di una centralità riacquistata da Marcianise e di una reimpostazione della gestione dell’azienda sanitaria, proiettata verso una dimensione più moderna. L’ospedale di Marcianise non morirà, sarà anzi aiutato a crescere e crescerà per davvero perché ci sono le idee e le energie giuste. Dalle foto che pubblico potete notare sicuramente il clima positivo, bello, fattivo, direi affettuoso che c’era stamattina. Si volta pagina: dopo il Comune, anche l’ospedale…]