GALLO MATESE E DINTORNI: I PENSIERI, LE FATICHE VOLANO VIA E LASCIANO IL POSTO A TANTA PACE

1Tra i tanti corsi d’acqua, i sentieri di montagna , i viottoli strettissimi di case in pietra viva ove la fanno da padrone i gerani, l’incantevole lago, l’aria pura e fresca tutto s’è fermato: non solo il ritmo frenetico per gli impegni quotidiani, ma anche l’orologio che l’altro ieri appena sveglio segnava le 15:29. Descrivere esattamente cosa si prova tra la maestosa natura e l’orgogliosa bellezza antica dei centri abitati di Gallo Matese, Fontegreca, Letino e Prata Sannitica, è compito a dir poco arduo. Bisogna passarci intere giornate non per capire, visto che non è assolutamente questione d’intelletto, ma per gustarne pienamente il sapore. Di sicuro, tutti i pensieri che affollano la vostra mente scompariranno, ogni fastidio fisico si attenuerà, il valore del tempo sarà pressoché nullo e 2particolarmente il futuro farà meno paura. Se poi, a cotanta e rasserenante natura, aggiungete

Read Article

Prima tappa delle vacanze: Gaeta-Bazzano Beach ( Sperlonga)

Ho dovuto sacrificare il mio accappatoio del Napoli calcio, regalatomi circa 3 anni fa dai coniugi Restivo e gelosamente custodito in un cassetto di casa, altrimenti quest’anno Ada Di Carluccio non mi avrebbe aperto le porte di casa sua a Gaeta. Comunque, ne è valsa la pena: mare cristallino, splendida città, gelato dal gusto unico, fiorentina succulenta, ottima birra al pub americano, pietanza di pesce fresco e saporito sullo chalet della spiaggia ornato di fiori, scherzi, risate ,complicità e ottima convivenza con la padrona di casa e il suo cane Gassandra, Concetta , Luisa.

Read Article

Famiglia, natura e abbuffata

Sabato scorso sono partito per Rivalta, piccolissima frazione di Reggio Emilia, col solo desiderio di incontrare Riccardo, l’ultimo arrivato nella famiglia Raucci nonché ottavo erede delle mie esigue fortune. Appena messo piede in questa splendida cittadina immersa nel verde, mi son accorto che le tentazioni( tigelle, cicoli, parmigiano, lasagna bolognese) erano tante e che sicuramente non mi sarei tirato indietro. Col senno del dopo o meglio con la pancia piena , non posso fare a meno di dare ancora una volta ragione al mio amico Oscar Wilde :”L’unico modo per resistere alle tentazioni è cedervi”.

Uparmiggianotigellanella casetta unoriccardotigella2nica nota dolente il caffè, a dir poco pietoso.

Altalena uno con nicolacicoliin piedi nel parcoingresso con piantelasagnnel parco seduto