Ad asserirlo il Circolo ” N. Jotti ” di Capodrise in un volantino intitolato  “NON E’ MAI TROPPO TARDI” in cui si fa presente tra l’altro che il “Centro Studi De Gasperi ha decretato pubblicamente, più di una volta, il totale fallimento dell’amministrazione Crescente denunciando, in maniera sprezzante, che i Capodrisani non riconoscono più all’attuale Sindaco il titolo di Primo Cittadino. Una tardiva ammissione di responsabilità che non potrà restituire credibilità politica al De Gasperi, ancor di più se gli Assessori e Consiglieri Comunali, che fanno capo al
“Centro Studi”, rimarranno fermi sulle loro posizioni, senza passare all’opposizione.
(per quello che vale oggi questa “opposizione”).
Di fronte a questa evidente rottura politica nella maggioranza, ci aspettavamo una adeguata risposta da parte del Sindaco. Crescente, invece, si è limitato ad una patetica replica affidata ad un manifesto in cui si avventurava in un inutile rendiconto, tanto inverosimile, quanto ridicolo. La nostra città porta in ogni suo angolo i segni del degrado, dell’abbandono e del disarmo amministrativo”. Una risposta autorevole e responsabile del Sindaco comporterebbe le sue DIMISSIONI. E INVECE, IL SINDACO BENCHE’ ABBANDONATO DAI SUOI PRINCIPALI SPONSORS, DECIDE DI
RIMANERE ATTACCATO ALLA POLTRONA FINO AL PUNTO DI PERDERE LA FACCIA.
Il Partito Democratico invita tutti i Capodrisani che hanno a cuore le sorti della nostra
città, principalmente, il popolo del Centro-Sinistra, a superare le divisioni che hanno
prodotto queste fallimentari amministrazioni ad unirsi per restituire finalmente dignità e
un governo efficiente alla nostra amata Capodrise”.