12822068_507060366132419_1460158831_nIl Fondo Ambiente Italiano, con l’intento di sensibilizzare la collettività alla conoscenza, al rispetto alla cura dell’arte e della natura, e nello stesso tempo l’intervento sul territorio in difesa del paesaggio e dei beni culturali italiani, ogni anno offre la possibilità di visitare numerosi luoghi di interesse culturale e naturalistico normalmente chiusi al pubblico. In passato è toccato a città con siti storici ed archeologici quali Aversa, Piedimonte Sessa, Teano , quest’anno, invece, grazie all’impegno profuso dal presidente della Pro –loco, Mimmo Rosato che ha fatto da raccordo con la capodelegazione Fai di Caserta, Donatella Cagnazzo, docente dell’istituto tecnico “ Lener” di Marcianise e del commissario prefettizio , Antonio Reppucci socio del Fai e organizzatore di diverse edizioni in Calabria, sarà Marcianise e i suoi beni architettonici in vetrina.