Il candidato sindaco di “Unione Democratica per Capodrise” Filippo Topo: “I Fondi Europei rappresentano un’opportunità enorme di sviluppo dopo anni di assoluto immobilismo”  

1COMUNICATO STAMPA “Uscire dalle sabbie mobili in cui Capodrise si ritrova oggi impantanata dopo anni di assoluto immobilismo causato dall’incapacità delle precedenti amministrazioni ad intercettare fondi comunitari per promuovere lo sviluppo e la crescita della nostra comunità”. Così il candidato sindaco della lista n°3 “Unione Democratica per Capodrise” Filippo Topo“Qualcuno – ha proseguito l’aspirante fascia tricolore – sta tentando di rifarsi una verginità politico – amministrativa, con promesse da propaganda e dimenticando i risultati ottenuti negli anni scorsi e che sono sotto gli occhi di tutti: Capodrise è tra i tre comuni in Campania a non aver ricevuto alcun finanziamento perdendo un’enorme opportunità di sviluppo. Invece leggo dagli organi di informazione i soliti propositi: faremo, faremo, faremo. E allora perché non dire quello che è stato fatto? Semplice. Perché non è stato fatto nulla. Abbiamo perso i fondi europei destinati all’accelerazione della spesa perchè non abbiamo presentato progetti, abbiamo perso i fondi per la realizzazione degli impianti per la produzione di energia rinnovabile a servizio di edifici di proprietà del Comune per aver presentato l’istanza fuori termine, Capodrise è stata, inoltre, esclusa dai P.O.R. Campania FESR 2007/2013 – Obiettivo Operativo 1.6 – destinati ad interventi finalizzati alla predisposizione, applicazione e diffusione dei piani di protezione civile per la carenza di allegati. Questo è lo stato attuale di cui sono responsabili i ‘neoverginelli del faremo’.

continua a leggere