Alda

alda meriniPuoi essere d’accordo o meno con il suo pensiero, ma Alda Merini è sempre di una profondità disarmante e ad ogni sua calda, vera, intensa parola un brivido ti attraversa la schiena. Ogni tanto dovremmo tutti affacciarci alla finestra della nostra casa e respirare l’aria fresca e salubre della poesia.

Primavera con gusto

Festeggiamo l’ imminente arrivo della primavera con un pranzetto particolare: pasta fresca di semola integrale del Salento con polipo, fagioli rossi, pomodorini, carote, sedano, aglio, peperoncino, vino bianco, accompagnato da un bicchiere di vino rosso fatto in casa ed una zeppola a forno regalatami un’ oretta fa dalla cara Maria Concetta Tartaglione. Buon appetito a me e tutti voi!

Il pranzo del venerdì

Dopo i buccaccielli (barattoli, per chi chiama da fuori Napoli) di salsiccia sott’olio, per il pranzo speciale del venerdì ho preparato pappardelle coi cannolicchi, pomodorini e peperoncino accompagnato da un bicchiere di vino rosso alla salute mia e vostra!

PS: non poteva mancare una zeppola di San Giuseppe.

Una serata a teatro

Ogni volta che assisto ad una commedia di Aldo Guida, unico per la maestria con cui adatta i testi, la capacità di affidare i ruoli, la passione e entusiasmo che trasmette ai suoi talenti , ho sempre la gratificante impressione che ho a che fare con una compagnia teatrale non dilettantistica ma di professionisti. “Na santarella” di Eduardo Scarpetta , in scena stasera al Don Bosco di Caserta, ha divertito me ed un’intera città accorsa per gustarsi uno spettacolo esilarante, brillante, accattivante e dare il suo contributo alla nobile causa di “Medici senza frontiere”. Vedere la sala gremita e un pubblico in visibilio emoziona e rafforza ancora di più la convinzione che Marcianise merita di avere un suo teatro comunale ove le diverse compagnie teatrali possono provare e portare in scena le loro opere.